home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Siracusa: soggiorno gratuito per la turista taglieggiata dal posteggiatore

Gli albergatori offrono il pernottamento alla donna che ha denunciato un parcheggiatore abusivo

Siracusa: soggiorno gratuito per la turista taglieggiata dal posteggiatore

SIRACUSA - Gli albergatori siracusani si dicono riconoscenti del gesto della turista, grazie al quale gli agenti di polizia municipale hanno potuto denunciare penalmente un parcheggiatore abusivo che opera nell’area archeologica della Neapolis. «Abbiamo deciso di offrire alla turista italiana – dice Giuseppe Rosano, presidente dell’associazione Noi Albergatori - il pernottamento per alcuni giorni nella nostra città. Il suo gesto è meritevole ai attenzione perché è stata la prima persona ad avere avuto il coraggio di denunciare le minacce subite dal parcheggiatore abusivo».

La vicenda è quella avvenuta la scorsa settimana quando una turista italiana, dopo avere parcheggiato la vettura in via Ettore Romagnoli, è stata avvicinata da uno dei soliti parcheggiatori abusivi che stazionano nella zona. Le ha staccato un ticket chiedendole di corrispondergli la somma di 3 euro. La donna, ricevuto il tagliando, si è diretta verso l’ingresso dell’area della Neapolis rivolgendo il quesito ai vigili urbani in servizio al complesso archeologico. Gli agenti di polizia municipale hanno riscontrato che il biglietto non portava alcun’effigie del Comune, fatto che è stato contestato al posteggiatore, il quale, per tutta risposta, se l’è presa con i due vigili urbani, che lo hanno condotto in caserma per notificargli la denuncia penale.

Il presidente degli albergatori, Rosano racconta dei tanti turisti e visitatori che permangono qualche giorno in città e si lamentano di essere stati avvicinati da persone che chiedevano denaro. «Più volte abbiamo ascoltato le loro rimostranze – dice Rosano – ma mai nessuno di loro ha avuto l’accortezza di rivolgere quelle lamentele alle forze dell’ordine. Il risultato è che la loro rimostranza rimaneva fine a se stessa e il fenomeno continuava a manifestarsi indisturbato».

«Malgrado il gesto di civiltà della turista, i posteggiatori abusivi sono sempre lì – dice Arturo Linguanti, responsabile area commercio della Confesercenti – purtroppo non cambia nulla e anche ieri mattina erano presenti. Per uno che viene denunciato, ci sono subito quelli che subentrano. Per debellare il fenomeno, ci vuole più costanza».

«Sicuramente è encomiabile il ruolo attivo della turista – dice il presidente di Confcommercio, Sandro Romano - però l’idea di premiare chi ha ottemperato al dovere di cittadino mi sembra una forzatura. Pprendiamo atto del gesto e mi auguro che gli albergatori, oltre ad apparire nelle forme diverse, dimostrino di essere presenti con un ruolo attivo all’interno delle organizzazioni. A breve ci interfacceremo con l’amministrazione per vedere quali siano gli albergatori che versano la tassa di soggiorno per premiarli».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa