home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

“Gettonopoli” a Siracusa, 39 ex consiglieri verso la richiesta di rinvio a giudizio

La Procura ha notificato l'avviso della conclusione delle indagini. Sono accusati di avere incassato il gettone per le commissioni anche quando le sedute non si sono tenute o non hanno svolto alcuna attività. Il danno è stato stimato in almeno 600 mila euro. Unico escluso l’ex presidente del consiglio comunale Antonio Sullo, che non aveva partecipato alle riunioni di commissione

“Gettonopoli” a Siracusa, 39 ex consiglieri verso la richiesta di rinvio a giudizio

La Procura di Siracusa ha notificato un avviso di conclusione indagine sull'inchiesta Gettonopoli a 39 consiglieri comunali aretusei che si erano insediati dopo le amministrative 2013.

L’unico al quale l’atto non è stato notificato è l’ex presidente del consiglio comunale Antonio Sullo, che non aveva partecipato alle riunioni di commissione. In genere la notifica dell’avviso della conclusione delle indagini è il preludio alla richiesta di rinvio a giudizio. I destinatari hanno però 20 giorni di tempo per presentare una memoria.

Al termine di due anni di indagine ai consiglieri è stato contestato l’abuso d’ufficio in concorso e continuato per la violazione della legge regionale del 2000 e del regolamento delle commissioni consiliari. In sostanza secondo l’accusa avrebbero ottenuto il gettone di presenza anche con sedute rinviate per mancanza di numero legale o in cui non era stata svolta alcuna attività o per aver partecipato a sedute utili solo all’approvazione dei verbali precedenti, causando così un danno erariale. Le spese furono di oltre 600 mila euro l’anno. L’inchiesta è nata dalla denuncia del Movimento 5 Stelle.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa