home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

ROMA

Camilleri, felicità è una folgorazione

Montalbano, mi ha confessato di essere felice mai totalmente

Camilleri, felicità è una folgorazione

ROMA, 18 MAR - La felicità è "una folgorazione. Ti arriva mentre meno te la aspetti e forse mentre meno te la meriti". Andrea Camilleri parla così della parola chiave di questa edizione di 'Libri Come' che si è chiusa all'Auditorium Parco della Musica di Roma. In 1.500 persone lo hanno applaudito, riso e si sono commosse ad ascoltarlo. "E' fatta di un nulla la felicità. Come quelle farfalle - ha detto - che prendi per le ali e poi lasci andare e sulle dita ti resta una polvere d'oro. Attenzione perchè la felicità, a volte, vi è passata accanto e non ve ne siete accorti. Io sono stato felice per pochi attimi e per cose inspiegabili. Una volta quando in campagna mi entrò la citronella nelle narici, nei polmoni e mi venne voglia di cantare ad alta voce e sentii il mio essere in armonia con l'universo, con il grandissimo nulla dentro cui fui felice di perdermi" racconta un poetico Camilleri. Quanto a Montalbano: "è uomo troppo concreto per credere alla felicità. E' stato felice sempre all'improvviso e non totalmente".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO