home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

La Juve stende anche il Palermo: quarta vittoria consecutiva

La Juve stende anche il Palermo: quarta vittoria consecutiva

Rosanero buoni per un tempo, poi cedono: finisce 0-3 con i gol di Mandzukic, Sturaro e Zaza
La Juve stende anche il Palermo: quarta vittoria consecutiva
PALERMO - Continua la rimonta della Juve che dopo Torino, Empoli e Milan stende anche il Palermo vincendo la quarta partita consecutiva. Al “Barbera” i bianconeri vincono 3-0 grazie ai gol di Mandzukic, Sturaro e Zaza dopo una partita giocata a ritmi elevati. Buon Palermo solo per 45’ in cui gioca ad armi pari contro i più quotati avversari, ma nella ripresa dopo aver subito gol non riesce a reagire e non si rende mai pericoloso. Ballardini ripropone il 4-3-1-2 visto all’Olimpico con Brugman nel ruolo di trequartista a supporto del duo d’attacco Vazquez-Gilardino; Allegri risponde con il 3-5-2 che vede come terminali offensivi il grande ex del match Paulo Dybala al fianco di Mandzukic. Inizio di gara a ritmi elevati con vari capovolgimenti di fronte. Grande grinta da parte del Palermo che al 9’ si rende pericoloso con una bella apertura di Vazquez per Hiljemark sulla sinistra, il destro del centrocampista finisce alto sopra la traversa. Al 12’ è la Juve a redersi insidiosa con un traversone di Sturaro che Sorrentino smanaccia malamente e Mandzukic non riesce ad arrivarci.     Con il passare dei minuti è la Juve a prendere il sopravvento e a tenere la squadra di Ballardini indietro. Al 30’ torna a farsi pericoloso il Palermo con Gilardino, servito da Lazaar, la sua conclusione da posizione defilata in area attraversa tutto lo specchio della porta senza he nessuno riesca a toccarla. Al 34’ angolo di Dybala e colpo di testa di Bonucci, sfuggito alla retroguardia di casa, palla sul fondo. Al 38’ anche Dybala ha la sua occasione per far centro ma il suo colpo di testa in anticipo, dopo un cross di Sturaro, finisce fuori. Al 43’ ci prova Vazquez dal limite, conclusione alta. Il primo tempo si chiude a reti bianche.     Nella ripresa al 9’ Juve in vantaggio: cross dalla sinistra di Dybala sul secondo palo, Sorrentino viene scavalcato, Mandzukic sovrasta nettamente Struna e con un perfetto stacco di testa da vero centravanti insacca. Il Palermo stenta a reagire e Ballardini prova a cambiare inserendo al 15’ Quaison e al 21’ Trajkovski al posto di Hiljemark e Gilardino; nella Juve dentro Morata e Lichtsteiner per Mandzukic e Cuadrado. Al 24’ Trajkovski aggancia il pallone in area e prova una improbabile rovesciata mandando fuori. Il Palermo non sembra avere la forza per pungere e la Juve controlla al meglio.     Al 39’ Dybala lascia il posto a Zaza e sono più i fischi degli applausi da parte del suo ex pubblico ad accompagnarlo fuori. Al 44’ arriva il raddoppio bianconero: Pogba favorisce l’inserimento di Sturaro che con il sinistro di piatto infila Sorrentino. Al 48’ il tris bianconero con Zaza che servito da Morata, trova la sua soddisfazione personale.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa