home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Palermo eliminatodalla Coppa Italia,Zamparini è furioso: «Presto provvedimenti»

Palermo eliminato dalla Coppa Italia, Zamparini è furioso: «Presto provvedimenti»

Maresca, Daprelà e Rigoni non partiranno per la trasferta a Bergamo

Palermo eliminato dalla Coppa Italia, Zamparini è furioso: «Presto provvedimenti»

Aria di tempesta in casa rosanero dopo la sconfitta in casa contro l’Alessandria, formazione che milita in Lega Pro, nella partita del quarto turno di Coppa Italia, che ha messo fine all’avventura del Palermo, mandando agli ottavi i piemontesi. Il 2-3 finale è fin troppo generoso per un Palermo mai in partita. Ingenuo con Rispoli che al 3’ tocca la palla di mano in area, causando il rigore con conseguente vantaggio degli ospiti, e nervoso con Vazquez che si fa espellere per una gomitata al 22’. Un minuto più tardi Marconi segna il raddoppio. Nella ripresa, al 10’, dimezza le distanze Trajkovski, ma al 36’ Colombi non può nulla sulla conclusione di Nicco. Il destro del numero 10 termina sotto l’incrocio e porta l’Alessandria sul 3-1. Al 37’ Sabato stende Trajkovski e viene espulso per fallo da ultimo uomo. Il macedone si incarica di battere la punizione, Vannucchi respinge come può. Gilardino è più rapido di tutti ad arrivare sul pallone, firmando da due passi il 2-3.  

 

Adesso il presidente Maurizio Zamparini, contestato da una parte della curva nord a fine partita, è deciso a «prendere provvedimenti nei confronti di quei giocatori che non hanno onorato la maglia con una prestazione apatica». Il patron ha annunciato che «qualche giocatore non verrà convocato», per la sfida contro l’Atalanta. Sulla graticola anche il nuovo allenatore Davide Ballardini, che non ha saputo motivare la squadra. «Sono chiaramente e profondamente dispiaciuto - ha detto il tecnico - Non sono stato tradito dai calciatori, la storia della Coppa Italia è questa. Le squadre di categorie superiore, se sottovalutano l’impegno, vengono eliminate. Ci sono tante squadre così. L’atteggiamento di oggi non mi preoccupa, in campionato siamo stati diversi. Oggi abbiamo cercato di reagire ma non è un fattore fisico, bensì mentale. L’Alessandria era motivata, noi no. Loro volevano fare bella figura e noi no».

 

Saranno Enzo Maresca, Fabio Daprelà e Luca Rigoni a non partire per la trasferta a Bergamo per la partita contro l'Atalanta, prossimo impegno di campionato del
Palermo. La decisione è stata presa dal presidente Maurizio Zamparini, d'accordo con il tecnico Davide Ballardini, dopo la sconfitta di ieri in Coppa Italia contro l'Alessandria.
Il patron non ha digerito l'atteggiamento in campo di alcuni giocatori, ma la sensazione è che a pesare su questa scelta siano stati i comportamenti tenuti lontano dal terreno di gioco.

 

Infatti, Enzo Maresca aveva già suscitato le ire del presidente per aver difeso l'operato di Beppe Iachini, esonerato qualche settimana fa, mentre Luca Rigoni sarebbe reo di aver risposto
sui social network al presidente che lo aveva scherzosamente definito "anziano".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa