home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Serie D, Messina: calano le tenebre. La Vibonese passeggia con una cinquina

Peloritani mai in partita hanno toccato il punto più basso di una stagione già difficile

Serie D, Messina: calano le tenebre.  La Vibonese passeggia con una cinquina

Messina - Umiliazione. Il Messina incassa cinque reti in casa dalla temibile Vibonese, toccando il punto più basso di una stagione già disgraziata. Ora è buio pesto. Peloritani che restano inchiodati all'ultimo posto.
Approccio timido del Messina, la Vibonese mette subito le cose in chiaro e al 19' passa con una girata felina nell'area piccola del gambiano Sowe che trasforma in oro gli sviluppi di un corner. Calabresi che sfiorano il raddoppio quattro minuti dopo, sempre su traversone dalla bandierina. Stavolta è Malberti che s'infila nella maglie larghe della difesa peloritana, ma Gagliardini disinnesca. E il Messina? Poca roba. Solo un flipper in area calabrese, in avvio di gara, su cross di Mascari e tiro sbilenco di Lia al 24' che si spegne a lato. E di fronte a un Messina così abulico, la Vibonese va a nozze. Così, senza neanche strafare, i calabresi trovano il raddoppio al 32', sempre con Sowe che sfrutta un rimpallo dopo un tiro di Tito. Il piattone dell'attaccante rossoblu è letale, nulla può Gagliardini. Ma non è finita, perchè al 43' arriva il terzo gol della Vibonese con l'argentino Bubas che sfrutta un assist di Sowe e dal limite scocca un rasoterra non irresistibile, ma il portiere Gagliardini non ci arriva con un intervento goffo.


Primo tempo da incubo, Messina sulle gambe. L'unica spiegazione, per una involuzione così netta dei peloritani, i carichi di lavori dello zemaniano Modica. E la domenica orribile, una specie di Halloween in salsa giallorossa, continua a inizio ripresa con il quarto gol del solito Sowe che in contropiede firma la tripletta. Ma non è finita, perchè arriva la cinquina degli ospiti grazie alla "frittata" del difensore Colombini che al 62' si fa rubare palla da Allegretti e per il numero 20 calabrese è un gioco da ragazzi infilare il portiere peloritano. Esplode la rabbia dei tifosi messinesi, con cori e insulti. Calano le tenebre, peggio di Halloween.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO