WHATSAPP: 349 88 18 870

Ecco perché Nicola Legrottaglie va esonerato

Ecco perché Nicola Legrottaglie va esonerato

Ecco perché Nicola Legrottaglie va esonerato

Nicola Legrottaglie va esonerato dalla guida tecnica dell’Akragas. Una decisione che andava presa già oltre un mese fa, dopo la sconfitta per tre a zero sul campo del Martina (o comunque un minuto dopo lo 0 a 3 casalingo contro il Melfi). Vi sono diverse ragioni, e non solo di carattere tecnico, che avrebbero già dovuto spingere la dirigenza – il presidente Giavarini e l’ad Tirri in testa – a prendere questa decisione, dolorosa, ma necessaria.

 

La prima ragione – banalissima, ma fa parte delle leggi non scritte del calcio – è che se perdi sei partite casalinghe in casa, consecutivamente, non puoi più rimanere alla guida tecnica della squadra. Anche perché, se si esclude il match con il Foggia, tutte le altre sono state perse nettamente, sia dal punto di vista del gioco che del risultato. E se col Foggia te la giochi, ma con le altre no, vuol dire che probabilmente questa squadra ha dentro di sé la forza almeno per battersi.

IL SONDAGGIO: LEGROTTAGLIE VA ESONERATO? VOTA

Probabilmente anche dal punto di vista caratteriale è però ormai fatta a immagine e somiglianza del tecnico, con tutta evidenza non in grado di dare la scossa necessaria.

 

In redazione ci siamo confrontati a lungo se esprimere così crudamente quale sia la nostra opinione – tecnica – sull’allenatore dell’Akragas. Abbiamo deciso di farlo, come lo abbiamo fatto l’anno scorso quando alla guida dell’Akragas c’era Giancarlo Betta. Su di noi sono cadute critiche e accuse eppure la storia ha dimostrato che avevamo ragione: via Betta è arrivato Feola che ha condotto la squadra ad una super rimonta e alla storia promozione in LegaPro. La società è forse ancora in tempo per salvare la categoria: affidi la squadra ad un tecnico di esperienza.

 

La scommessa su Legrottaglie, appare ormai chiarissimo, è perduta. Pure sul piano del gioco (gioco?) questa squadra offre pochissimo (anzi niente). Certo, la rosa non è granché, ma Nicola Legrottaglie sapeva benissimo qual era il valore (ma lo sapeva?) di questa rosa.

 

Oggi è il compleanno di Marcello Giavarini: presidente si faccia e ci faccia un regalo. Per salvare l’Akragas serve una svolta immediata: cambiare l’allenatore.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa