home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Akragas, in panchina a furor di popolo ritorna Pino Rigoli

Akragas, in panchina a furor di popolo ritorna Pino Rigoli

Dopo le dimissioni di Legrottaglie, ora si punta sul mercato per fare una rosa adeguata alla categoria

Akragas, in panchina a furor di popolo ritorna Pino Rigoli

Pino Rigoli è il nuovo allenatore dell’Akragas. L’allenatore messinese prende il posto di Nicola Legrottaglie che si è dimesso dopo l’ennesimo disastro casalingo (1 a 4 dal Matera) e dopo la durissima contestazione del pubblico. Pino Rigoli di fatto è l’unico allenatore in grado di ricompattare l’ambiente biancazzurro perché è con lui che è cominciato, sin dall’eccellenza, il progetto Akragas culminato con la promozione in Lega Pro dello scorso anno. Pino Rigoli non fu confermato dopo un eccezionale campionato di serie D da neopromossa. Una scelta ancor oggi inspiegabile. Dunque – quasi a furor di popolo – torna il “maestro” come Rigoli è soprannominato all’ombra dei Templi.

Decisa la guida tecnica ora l’Akragas ha due settimane di mercato per cercare di dare alcuni correttivi ad una rosa – costruita da Peppino Tirri – apparsa del tutto inadeguata per la Lega Pro. Serve subito una punta centrale di ruolo in grado di fare guarire l’Akragas dal mal di gol. Ma molte cose  cambieranno nella rosa dei biancazzurri ora che il plenipotenziario del mercato è Dario Scozzari. Una delle ipotesi potrebbe essere anche l’addio al gruppo degli “Atleti di Cristo”, tra cui Capuano, che è considerato quello più vicino a Legrottaglie. Un’ipotesi che la società non esclude e che, nel caso dovesse concretizzarsi, non troverà l’Akragas spiazzata. La corsa verso la salvezza ricomincia, ma stavolta non sarà possibile sbagliare.

twitter: @FabioRussello

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa