WHATSAPP: 349 88 18 870

Calcio Catania, i nuovi acquisti: «Daremo il massimo per questa piazza»

Calcio Catania, i nuovi acquisti: «Daremo il massimo per questa piazza»

La presentazione di Lupoli, Gulin, Felleca e Logofatu

Calcio Catania, i nuovi acquisti: «Daremo il massimo per questa piazza»

TORRE DEL GRIFO - Quattro nuovi arrivati con storie diverse, ma tutti giovani o quasi e con lo stesso obiettivo: quello di guadagnarsi un posto nel cuore dei tifosi rossazzurri e di giocare il più possibile. Il Calcio Catania - e più precisamente il collaboratore dell'area tecnica Fabrizio Ferrigno - oggi ha presentato a Torre del Grifo i quattro acquisti che sono andati a completare la rosa nella sessione invernale del calciomercato.

 


Uno, Arturo Lupoli, 28 anni, bresciano, acquistato a titolo temporaneo dal Pisa, già domani sera potrebbe scendere in campo contro il Lecce: «Nella città toscana non sono stato molto fortunato e ho dovuto fare i conti anche con gli infortuni. Così in pieno accordo con la società si è deciso di andare altrove ed eccomi qui con tanta voglia di fare bene».

 


Lei, calcisticamente parlando, è stato in avvio di carriera tra i giovani italiani ricchi di talento in Inghilterra
«Sì con l’Arsenal e le soddisfazioni non sono mancate. Il ritorno in Italia, alla Fiorentina prima e poi in serie B tra Ascoli, Grosseto e Frosinone non è stato felice, ma ora ho sempre la stessa convinzione e voglia di far bene di quando aveva 17 anni. Basta poco per riprendersi».

 


Le piace fare la prima o la seconda punta?
«Mi adatto ma forse sono più adatto a fare la seconda punta. In ogni caso sono orgoglioso del fatto che il Catania mi abbia voluto e voglio dare il mio prezioso apporto alla squadra»

 


Francesco Felleca di anni ne ha appena diciotto e fra l’altro compiuti mercoledì scorso. Anche lui preso a titolo temporaneo e con opzione d’attacco arriva da S. Felice Aversa Normanna. Laterale d’attacco, napoletano, più di una stagione convincente in serie D, si presena così: «Spero anche io di dare il mio contributo al Catania. Prediligo partire da destra, ma anche a sinistra riesco a cavarmela. Spero di ritagliarmi un pò di spazio e acquisire la giusta esperienza».

 


Ad Axel Gulin - preso a titolo temporaneo dal Pordenone, 20 anni, triestino, attaccante mancino cresciuto nella Fiorentina - è piaciuto tanto il centro sportivo di Torre del Grifo: «E’ davvero bello. E’ chiaro che la squadra sin dalla gara con il Lecce dovrà dare di più perché Ischia è stata una di quelle partite ingarbugliate, ma ora ci dobbiamo riscattare. Non so cosa sia accaduto domenica scorsa, resta il fatto che il Catania è in grado di giocare meglio. Il mio ruolo? Giocare a destra come esterno d’attacco.

 


Essere cresciuto in una grossa società come la Fiorentina rappresenta in ogni caso un buon biglietto di presentazione?.
«Certamente e fra l’altro la Fiorentina resta la società titolare del mio cartellino. Ora comunque voglio pensare solo al Catania e ai suoi tifosi». Gulin vanta già esperienze positive nel campionato di ega Pro con lo stesso Pordenone e il Feralpi Salo’».

 


Completa il quadro dei nuovi arrivati il portiere Florin Logofatu, romeno, cresciuto nel settore giovanile del Novara: «A me picciono tanto i portieri italiani e sono un fans di Buffon. Giocherò qualche partita? Non lo so. ma sono sicuro che qui a Catania sia Bastianoni che Liverani mi daranno preziosi consigli e chissà magari potrebbe toccare a me.... Questa fra l’altro è la mia prima esperienza in Lega Pro»

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa