WHATSAPP: 349 88 18 870

Messina, quei sospetti sul portiere Berardi Stracuzzi accusa poi corregge il tiro

Messina, quei sospetti sul portiere Berardi Stracuzzi accusa poi corregge il tiro

L'ombra del calcioscommesse:«Mi fa pensare male, tessero Martinez». Poi: «Era una valutazione personale, ha la nostra stima»

Messina, quei sospetti sul portiere Berardi Stracuzzi accusa poi corregge il tiro

MESSINA. Il Messina le ha bollate come «male interpretate» attraverso una nota ufficiale ma le dichiarazioni che il presidente dell’Acr Natale Stracuzzi ha rilasciato all’inviato della Gazzetta dello Sport avevano già creato non poco imbarazzo. E anche tanto nervosismo.

«Guardi, io non posso mica dire che sia stato questo o quel giocatore. Però sono un ex portiere. E chi mi fa pensare male è Berardi, per il primo e il secondo gol. Nelle gare con i campani fa errori bestiali. Ma presto non sarà più un problema: sto prendendo un portiere che viene dalle giovanili del Real Madrid (è Miguel Angel Martinez, classe 1995, ndr), giocherà lui», questo il virgolettato sulla rosea di ieri.

Un colpo di mannaia sulla testa di Alessandro Berardi, il portiere 24enne che ha giocato 17 gare su 22 in campionato e che già qualche settimana fa era stato “licenziato” da Stracuzzi rispondendo a un tifoso sul suo profilo facebook. Attraverso la nota di ieri pomeriggio, il presidente Stracuzzi ha espresso «stupore per il clamore suscitato dall’articolo e sente la necessita di riportare la questione in un contesto di maggior serenità nell’ottica di salvaguardare il proprio patrimonio sportivo ed umano. Quanto espresso, con particolare riferimento a Alessandro Berardi, è il frutto di una valutazione personale, che in nessun modo vuole intaccare il rapporto fiduciario e di stima verso il portiere titolare della squadra al quale si coglie l’occasione per rinnovare la stima personale e professionale di tutte le componenti societarie».

Stracuzzi e Berardi, hanno avuto anche un contatto telefonico. Il presidente ha provato a spiegare al portiere il tenore delle sue dichiarazioni. Berardi e la squadra sono rimasti in silenzio. Almeno per ora. Ieri pomeriggio, negli spogliatoi del Garden, prima della partitella contro la formazione Berretti, c’è stato un incontro tra i giocatori. Subito dopo, la squadra ha avuto un «faccia a faccia» col dg Lello Manfredi e il ds Christian Argurio che hanno cercato di abbassare i toni e riportare serenità a un gruppo che, dopodomani, dovrà giocare una partita delicata a Matera.

Il Messina ha annunciato di aver dato mandato al proprio legale, Giovanni Villari, per «attivare tutte le procedure che il caso match fixing possa richiedere» e ha ribadito la propria «sfera di autonomia in merito alla scelta di avvalersi o meno di consulenti e/o dei servizi di società operanti nel settore di riferimento ferma restando la garanzia di adempimento delle obbligazioni che potrebbero scaturire dall’attuazione di disposizioni emanate dalla LegaPro o dagli organi federali».

Il calcio giocato, ieri, è passato quasi in secondo piano ma è stato il giorno del primo allenamento in giallorosso del portiere Miguel Angel Martinez. Oggi o al massimo domani dovrebbero essere ultimate le procedure per il tesseramento e lo spagnolo sarà ufficializzato. Se dovesse arrivare in tempo il transfer dalla Federazione spagnola sarà a disposizione di Lello Di Napoli. Intanto nella partitella contro la Berretti (terminata 13-0) in evidenza Gustavo, autore di 4 reti, mentre Scardina e Tavares hanno segnato due gol a testa. Le altri reti sono state messe a segno da Barisic, Burzigotti, Fornito, Fusca e Salvemini.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa