home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Akragas, Pino Rigoli parla

Akragas, Pino Rigoli parla dell'incontro con la Paganese

Nella conferenza stampa del pre gara, l'allenatore Pino Rigoli fa tesoro delle cinque vittorie consecutive ed ha voglia di continuare a vincere.

Akragas, Pino Rigoli parla dell'incontro con la Paganese

 L'avversario che il calendario propone è l'ostica Paganese. Ecco i commenti del tecnico biancoazzurro sulla partita. 

"Quella con la Paganese è una gara molto difficile. E' una squadra che, insieme al Benevento, è tra le più in forma del campionato con sette risultati utili consecutivi. I campani sono molto organizzati, dal punto di vista tattico, con giocatori che non mollano mai e sono guidati da un allenatore, Grassadonia, che ritengo uno dei migliori della categoria. Per noi, nonostante lìottimo score dell'ultimo mese, la strada che porta alla salvezza è ancora lunga. Siamo in emergenza in alcuni reparti e sopratutto in difesa e ci mancano i sostituti per via degli infortunati ma ad ogni modo, dobbiamo cercare, in ogni caso, di muovere sempre la classifica, quindi anche un punto sarebbe ben accetto. Ciò non significa che non abbiamo fame di vittorie. Nel corso di questa settimana, è stato mio compito tenere alta la tensione e la concentrazione, trovando un positivo riscontro nel gruppo". Tra i convocati figura il difensore Andrea De Rossi ma l'infermeria è ancora piena. "De Rossi migliora nella condizione – continua Rigoli – Capuano è tornato in campo questa mattina facendo un lavoro differenziato mentre Thiago e Scrugli stanno pian piano recuperando. Per quanto riguarda il portiere Vono soffre ancora di un’infiammazione dovuta a una contusione all'alluce del piede sinistro rimediata prima della partita col Cosenza. Non si è allenato perchè non abbiamo ritenuto opportuno forzare ma è tra i convocati e decideremo se impiegarlo o meno, ma in ogni caso disponiamo di portieri che ci danno ampie garanzie. Aveni, nell'ultima partita di Coppa Italia contro il Foggia, ha subìto una piccola distorsione al ginocchio e si sta curando ma le sue condizioni non preoccupano”. L’ultimo appello dell’allenatore è per il pubblico: “Spero che si possa giocare davanti ad una degna cornice di pubblico perchè questi ragazzi stanno facendo cose importanti, meritano e hanno bisogno del calore del popolo biancoazzurro“.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa