WHATSAPP: 349 88 18 870

Akragas senza limiti Sesta vittoria consecutiva Di Piazza goleador

Akragas senza limiti Sesta vittoria consecutiva Di Piazza goleador

Battuta la Paganese, i biancazzurri volano HIGHLIGHTS

Akragas senza limiti Sesta vittoria consecutiva Di Piazza goleador

L’Akragas non si ferma più e conquista la sesta vittoria consecutiva diventando di fatto la squadra di gran lunga più in forma del girone C di Lega Pro. L’1 a 0 contro la Paganese, in serie positiva da sei giornate, vale oro anche perché i biancazzurri hanno saputo soffrire.

L’Akragas comincia il match con la sua formazione ormai tipo, con la sola eccezione di Maurantonio che in porta prende il posto di Vono ancora acciaccato. Il 4 3 3 di Rigoli vede sulla linea dei difensori Grea a sinistra e Salandria a destra con Muscat e Marino centrali, la diga di centrocampo con Zibert, Dyulgerov e Vicente e in trio d’attacco con Di Grazia e Madonia ai fianchi di Di Piazza. Il gioco è disturbato dal forte vento.

LE PAGELLE BIANCAZZURRE

L’Akragas sblocca al 26’: azione confusa al limite dell’area della Paganese. Il pallone va a Zibert che resiste ad una carica, la palla arriva a Di Grazia che dà un assist al bacio a Matteo di Piazza che difende col fisico lo spazio e poi riesce ad insaccare alla sinistra di Marruocco.

E allo scadere c’è un episodio da moviola: Salandria già ammonito commette un fallaccio, ma l’arbitro ammonisce Dyulgerov evitando all’esterno agrigentino l’espulsione per doppia ammonizione. Ma in precedenza ci poteva stare un rosso anche per Bocchetti della Paganese per un fallo di reazione su Dyulgerov.

Nella ripresa la Paganese pressa di più, me è l’Akragas ad avere le due migliori occasioni con Madonia e Di Grazia, senza però riuscire a concretizzare.

Ma al 16’ Della Corte tira dal limite dell’area dopo una serie di rimpalli favorevoli ma Maurantonio ci arriva e tocca il pallone quanto basta per deviarlo in angolo.

La partita ha uno schema preciso: Paganese che fa possesso di palla e l’Akragas che aspetta al limite dell’area pronta a ripartire in contropiede.

La fatica comincia a sentirsi e Pino Rigoli cambia assetto, mettendo dentro Aloi al posto di Madonia per garantire più copertura.Ma il fortino dell’Akragas resiste e va anche detto che la Paganese non ha alcuna occasione concreta per pareggiare ma è anzi l’Akragas che sulle ripartenze potrebbe anche raddoppiare. Unico neo, gli infortuni muscolari di Dyulgerov e Di Piazza. L’Akragas sale a quota 31 ed ha sei punti di margine sulla quint’ultima posizione che vale i play out.

 

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa