home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Serie C, il Trapani gioca a farsi del male da solo: passa il Cosenza

Granata imbrigliati dai rossoblù calabresi, capaci di passare due volte in vantaggio

Serie C, il Trapani gioca a farsi del male da solo: passa il Cosenza

Trapani - Cosenza 1-2

Trapani (3-5-2) Furlan 5.5; Silvestri 6, Pagliarulo 5.5, Legittimo 5.5; Fazio 5, Maracchi 5.5, Palumbo 4.5, Bastoni 5.5(10' st Minelli 5 ), Rizzo 5.5(30' st Visconti 5 ); Evacuo 5(10' st Murano 5.5 ), Reginaldo 6. All. Calori 5

Cosenza (3-5-2) Saracco 6.5; Idda 6.5, Dermaku 6, Pasqualoni 5.5 (31' st Pascali 5.5); Corsi 6.5, Statella 6 (47' Boniotti ng), Palmiero 6.5(31' st Loviso 5.5), Calamai 6 (47' st Trovato ng), D’Orazio 5.5Tutino 6 (35' st Liguori 6), Mendicino 6.5. All. Braglia 6.5

Arbitro Amabile di Vicenza 5.5

Reti pt 38' Mendicino ; st 17' Reginaldo (rig), 37' Idda.


TRAPANI -  Sconfitta con poche attenuanti per il Trapani che, chiamato a rimanere in scia di Catania e Lecce, è rimasto imbrigliato dall'esperienza del tecnico ospite Braglia, che con una condotta accorta ha portato la sua squadra a una meritata vittoria. Granata abulici e poco reattivi nel primo tempo, nella ripresa ci hanno messo qualcosa in più ma sono stati puniti da alcuni episodi e da una squadra più "cattiva" e di categoria .

La cronaca. Partita abbastanza noiosa nel primo tempo, con due squadre abbottonate che non rischiano nulla. Al 18' è il Trapani a provarci: punizione nei pressi del corner di Bastoni, Maracchi inzucca bene sfiorando il palo. E sempre su palla inattiva risponde il Cosenza al 25' con Corsi, che con una punizione a giro mette di poco alto. Passano 5’ e il Trapani, sempre su punizione, sfiora il vantaggio con un calcio teso di Palumbo di poco fuori. Al 38', però, passa il Cosenza: cross dalla fascia di Corsi per la testa di Mendicino, lasciato solo al centro della difesa, che coglie l’occasione.

Nella ripresa il Trapani sembra più reattivo ma un Cosenza ordinato aspetta i granata e riparte, anche se al 16’ concede il penalty a Reginaldo che non si fa pregare e impatta. I calabresi, dopo un momento iniziale di sbandamento, si riorganizzano e ricominciano ad agire in modo pulito in contropiede. Proprio sugli sviluppi di una ripartenza, Palmiero costringe Furlan alla deviazione in corner, ma al 36’ il portiere granata deve arrendersi sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla trequarti: Idda, pescato solo al centro dell'area, batte un Furlan nell'occasione non impeccabile.

Il Trapani risponde al 42' con un calcio di punizione dal limite di Visconti parato con difficoltà da Saracco. E il portiere cosentino si ripete su Minelli che da pochi metri non trova il varco giusto al 46' .

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO