WHATSAPP: 349 88 18 870

L’Akragas è in salute Dyulgerov è recuperato

L’Akragas è in salute Dyulgerov è recuperato

I biancazzurri alla ricerca della vittoria che metterebbe al sicuro la salvezza

L’Akragas è in salute Dyulgerov è recuperato

AGRIGENTO. Nel corso della rifinitura, il tecnico Pino Rigoli avrà le idee più chiare circa la formazione da opporre al Catania. Di sicuro c’è il rientro del bulgaro Dyulgerov che ha ricevuto il «via libera» dallo staff medico. Un recupero importantissimo per lo scacchiere di Rigoli che lo proporrà in coppia con Vicente a fare scudo alla difesa. In difesa è recuperato anche Thiago Cazè, quindi, all’occorrenza, l’allenatore peloritano potrebbe optare per uno schieramento a tre.

Una opzione in più visto che il Catania potrebbe anche schierarsi con il tridente. «Il Catania - dice Rigoli - ha una classifica che non rispecchia il valore della rosa, proprio per questo motivo questo impegno va preso con il massimo dell’impegno». Il tecnico biancazzurro, non si fida per niente del momento nero degli etnei. «Un derby mette molta adrenalina in corpo - continua Rigoli - la partita è apertissima, noi dobbiamo giocare come sappiamo. Dobbiamo stare molto accorti, stare attenti alle loro ripartenze».

Anche con qualche assenza di troppo il Catania rappresenta un avversario difficile da mettere sotto. «Hanno una rosa molto lunga e di prim’ordine - conclude l’allenatore biancazzurro - io sono comunque soddisfatto e contento perché abbiamo recuperato alcune pedine infortunate da tempo, ma ancora non ho scelto l’undici iniziale». Intanto, sugli spalti dell’Esseneto si prevede il pubblico delle grandi occasioni. Sono attese oltre tremila persone. Già venduti oltre 1500 tagliandi, segno della grande febbre che c’è in città. Vincere questo derby significherebbe togliersi definitivamente dalla zona che scotta. L’Akragas, al momento, ha otto punti di vantaggio sugli etnei, pertanto, alla fine, anche un pareggio sarebbe bene accolto in casa del Gigante. Le distanze rimarrebbero invariate e mancherebbe una giornata in meno alla fine del torneo.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa