home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Un Catania imbarazzante soffre con la Lupa:

Un Catania imbarazzante soffre con la Lupa: lo salva Plasmati a cinque minuti dalla fine

Partita vergognosa contro l'ultima della classe: ma arrivano i 3 punti

Un Catania imbarazzante soffre con la Lupa: lo salva Plasmati a cinque minuti dalla fine

CATANIA - Una vittoria da fare arrossire chiunque. Una partita vergognosa che il Catania "aggiusta" soltanto a cinque minuti dalla fine, eppure l'avversario era l'ultima della classe, la Lupa Castelli, 8 punti appena conquistati in classifica. Nella partita della vita, il Catania si presenta davanti al fanalino di coda e ai pochi supporter che ancora lo seguono molle sulle gambe e timoroso fino sbagliare in maniera stucchevole i passaggi più facili, le trame di gioco più semplici. Uno scempio di prestazione che soltanto l'uomo della provvidenza, Gianvito Plasmati, risolve alla sua maniera, nonostante si sia allenato una settimana soltanto dopo mesi di stop, ritorni e ricadute.

 

 

Una squadra che si salva a stento quindi ma che preoccupa per l'atteggiamento distratto, rinunciatario, senza cattiveria, senza voglia. Russotto ha fallito a metà della ripresa un gol che ha del surreale: tutto solo, a un metro dalla porta, ha tirato alle stelle facendo arrabbiare i pochissimi tifosi che si sono presentati allo stadio.

 

Il Catania resta in zona salvezza, ma compie dieci passi indietro a livello di personalità, prestazione e carattere che avrebbe dovuto mettere in campo. Meriti? Moriero ha deciso, dopo meno di un'ora, di togliere dal campo un imbarazzate Calil per Plamati. Ottima scelta, scelta vincente che tiene vive le speranze di permanenza. Tutto il resto è da dimenticare in fretta.

 

 

IL TABELLINO

Catania 1
Lupa Castelli Romani 0

 

CATANIA (4-2-3-1): Liverani; Garufo, Ferrario, Bastrini, Nunzella; Agazzi, Di Cecco; Russotto, Bombagi (21' st Calderini), Falcone (41' s.t. Castiglia); Calil (8' s.t. Plasmati). All. Moriero. A disp. Bastianoni, Pelagatti, Di Stefano, Pessina, Felleca, Lupoli, Gulin.

 

LUPA CASTELLI (3-5-2): Tassi; Aquaro, Colantoni, Di Bella (41' s.t. Fores Heatley); Rosato, Maiorano (47' s.t. Romanelli), Scicchitano, Falasca (27' s.t. Prutsch), Proietti; Morbidelli, Mastropietro. All. Palazzi. A disp. Gobbo Secco, Romanelli, Kosovan, De Gol, Roberti.

 

Arbitro: Volpi di Arezzo (Zingrillo di Seregno, Guddo di Palermo).

Reti: 40' s.t. Plasmati.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa