home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Serie C, il 3° posto costringe il Catania a due partite in più nei play off

La formula degli spareggi è cambiata rispetto allo scorso anno e premia maggiormente la classifica ma i rossazzurri rischiano di giocare un turno in più

Serie C, il 3° posto costringe il Catania a due partite in più nei play off

CATANIA - Non basta un “Massimino” stracolmo da far venire la pelle d’oca e anche i “bellicosi” propositi della vigilia sfumano quasi subito. Catania troppo brutto per essere vero soprattutto nel primo tempo del big match con il Trapani, una sconfitta che potrebbe costare cara ai rossazzurri. Perchè non è solo il virtuale addio al primo posto a pesare (il Lecce ha vinto il campionato proprio nel suo turno di riposto rimanendo comodamente seduto davanti alla tv): i rossazzurri che aspiravano al primato, adesso si ritrovano terzi in virtù del ko del Massimino, raggiunti dal Trapani che ora vanta due scontri diretti vinti e dunque sta avanti.

Ora mancano due partite e il Catania potrebbe quindi giocarli anche da terzo classificato. E se negli scontri diretti dei play off il Catania dovesse giocare come ha giocato ieri sera contro il Trapani, addio sogni di gloria. 

C'è da dire che la formula dei play off è cambiata e per le squadra meglio classificate aumentano in vantaggi, anche se come detto il Catania rischia ora di affrontarli come terza classificata.

Il nuovo regolamento premia la classifica e la vincitrice della Coppa Italia.  A variare è soprattutto il numero di partite durante gli spareggi. Ecco le caratteristiche e le modifiche principali dei playoff della Serie C stagione 2017-2018. 

Prima fase

Primo turno. Le 18 squadre classificate dal 5° al 10° posto di ciascun girone si affronteranno, in gara unica, secondo questo schema: 5°-10°; 6°-9°; 7°-8°. In caso di parità al termine dei 90’ regolamentari, avrà accesso alla fase successiva la squadra meglio classificata al termine della regular season.

Secondo turno. In ogni girone, alle 3 squadre vincitrici degli incontri del Primo Turno si aggiungerà la squadra classificata al 4° posto. Le 4 partecipanti saranno ordinate nel rispetto del piazzamento in classifica ottenuto al termine della regular season e si sfideranno con il criterio incrociato sovraesposto. In caso di parità al termine dei 90’ regolamentari, avrà accesso alla fase successiva la squadra meglio classificata al termine della regular season. Ogni girone, dunque, promuoverà alla Fase Nazionale 2 squadre.

Fase Nazionale: 1° turno

Vi partecipano le 6 squadre promosse dalla Prima fase (2 per girone), le 3 squadre classificatesi al 3° posto di ogni girone al termine della regular season (ed è qui quindi che entrerebbe in gioco il Catania in questo momento) e la squadra vincitrice della Coppa Italia Serie C. Il turno si articolerà in match di andata e ritorno secondo accoppiamenti tra le 10 squadre qualificate che prevederanno come “teste di serie”: le 3 squadre classificate al 3° posto, la squadra vincitrice della Coppa Italia Serie C e la squadra che, tra le 6 promosse dalla Prima fase risulterà meglio classificata. Le squadre “teste di serie” disputeranno la gara di ritorno in casa. In caso di parità al termine delle due gare avrà accesso al Secondo Turno della Fase Nazionale la squadra meglio classificata.

Fase Nazionale: 2° Turno

Vi partecipano le 5 squadre risultate vincitrici delle gare del Primo Turno e le 3 squadre classificate al 2° posto di ciascun girone al termine della regular season. Il turno si articolerà in match di andata e ritorno, secondo accoppiamenti tra le 8 squadre qualificate che prevederanno, come “teste di serie”: le 3 squadre classificate al 2° posto e la squadra che, tra le vincitrici del Primo Turno risulterà meglio classificata. Le squadre “teste di serie” disputeranno la gara di ritorno in casa. In caso di parità al termine delle due gare avrà accesso alla Final Four la squadra meglio classificata.

Final four: semifinali

Saranno disputate in gara di andata e ritorno secondo accoppiamenti determinati da sorteggio integrale. Al termine degli incontri, in caso di parità, saranno disputati due tempi supplementari di 15’ e, perdurando tale situazione, saranno eseguiti i calci di rigore.

Finale

Sarà disputata in gara unica sul campo neutro di Pescara. In caso di parità, saranno disputati due tempi supplementari di 15’ e, perdurando tale situazione, saranno eseguiti i calci di rigore.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO