WHATSAPP: 349 88 18 870

Rio, 2016, la spadista catanese: «Ho pensato fosse fatta, il mio errore più grande»

Rio, 2016, la spadista catanese: «Ho pensato fosse fatta, il mio errore più grande»

RIO DE JANEIRO - «Sull'11-7 per me ho pensato 'me ne mancano quattrò ed è stato il mio errore più grande, avrei dovuto andare avanti una stoccata alla volta. Peccato, perchè avrei potuto fare la storia": c'è tutta l’amarezza di un argento che poteva essere un oro nelle parole di Rossella Fiamingo, dopo la finale della spada donne persa con l’ungherese Szasz. 

«Sul podio ho avuto un mix di sensazioni - ha aggiunto l’azzurra Fiamingo, nella zona mista della Fencing Arena - L’Olimpiade rispetto a un Mondiale è un’altra cosa e un oro qui pesa molto di più, ma sono felice lo steso. Avevo detto che se avessi vinto mi sarei tagliata i capelli , ma credo che lo farò ugualmente, e me li tingo anche di rosa. Ora vorrei godermi un po' Rio e fare il tifo per il mio ragazzo e il nostro nuoto».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

Palermo, libica fermata per terrorismo

 
I controlli antiterrorismo a Catania

 

nome_sezione

Comiso, ecco il piromane del Comune

 
Santa Maria di Licodia: scardinano bancomat: arrestati

 
La contestazione degli studenti

 

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa