WHATSAPP: 349 88 18 870

Sarri: "La Juventus su Higuain mi ha fatto girare..."

Sarri: "La Juventus su Higuain mi ha fatto girare..."

"Qualcuno della Juve ha parlato di Higuain quando era nostro e mi sono girate le palle e quindi voglio evitare di parlarne". Lo ha detto Maurizio Sarri alla vigilia del campionato, con un'offensiva sulla Juve: "A Napoli ci sono aspettative elevate mentre il resto d'Italia ci vede ridimensionati. Ho sentito un giocatore della Juventus parlare delle quattro più forti e non ci ha nominato, ho sentito un esponente della proprietà della Juventus dire che siamo nettamente più deboli. Vogliamo smentire tutto questo". "Sulla carta la Juve ha tanto vantaggio su tutti, ma per fortuna nel calcio le cose a volte vanno al di là di tutte le previsioni", ha proseguito l'allenatore toscano. "Higuain per noi è un'assenza insostituibile, lo scorso anno ci tirava fuori dai guai, quest'anno dovremo essere più squadra e i giocatori non dovranno avere l'alibi dell'assenza di Higuain". Lo ha detto Maurizio Sarri alla vigilia dell'esordio del suo Napoli a Pescara. "Se pensiamo di poterlo sostituire con uno di pari forza - ha detto Sarri - penso che nel mondo abbiamo mezza soluzione e per noi non praticabile. Bisogna lavorare sul gioco e su giocatori che possono fare più gol, come Mertens, Callejon e Hamsik. Gabbiadini e Milik? Manolo ha fatto 16 gol giocando con continuità e Milik ha fatto meglio di illustri predecessori alla sua stessa età; diamo tanta fiducia a loro". Riconquistiamo tifosi dando anima e cuore" - Per risvegliare l'entusiasmo tra i tifosi e riportarli allo stadio c'è un solo modo. fare risultato ma soprattutto dimostrare con la prestazione che la squadra sta dando anima e cuore". Così l'allenatore del Napoli, Maurizio Sarri, rispondendo ai cronisti che gli chiedevano dell'estate tesa nei rapporti tra il club e i tifosi. "A Napoli ci sono degli eccessi - ha aggiunto Sarri - si pensa di essere il centro del mondo e invece c'è tutto un altro mondo intorno. L'affetto che si riceve non ha rivali ma ci sono altri aspetti da tenere in considerazione: nella vita si può colmare qualsiasi divario ma a Napoli si dimentica che ci sono squadre che fatturano il doppio, il triplo di noi. La nostra speranza è di far crescere tanto i giocatori 21-22enni che stanno arrivando, sapendo che per crescere bisogna anche sbagliare".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa