home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Lega Pro, il Catania vince il posticipo da play off col Matera

Rivitalizzati dai nuovi innesti, i rossazzurri infiammano il Massimino: in gol il neo acquisito Pozzebon. Sugli spalti il ricordo di Ciccio Famoso

Lega Pro, il Catania vince il posticipo da play off col Matera

Il Catania e dietro uno striscione in memoria del capo ultras scomparso [foto Filippo Galtieri]

Catania 2
Matera 0


CATANIA (3-5-2): Pisseri 6; Drausio 6, Bergamelli 7, Marchese 6,5; Di Grazia7 (dal 32' s.t. Parisi s.v.), Biagianti 6,5, Scoppa 6, Mazzarani 6 (dal 28' s.t. Fornito), Djordjevic 6,5; Tavares 6,5, Pozzebon 7 (dal 21' s.t. Russotto 6). A disp. Martinez, De Rossi, Mbodj, Manneh, Bucolo, Di Stefano, Piermarteri, Barisic, Graziano. All. Rigoli 7.

 
MATERA (3-4-3): Tozzo 6; Ingrosso 6, Bertoncini 5,5, Mattera 6; Casoli 5, Armellino 6,5, Iannini 6,5, Meola 5,5 (dal 18' s.t. Salandria); Strambelli 6,5 (dal 18' s.t. Lanini 6), Carretta 6,5, Negro 6. A disp: Bifulco, D'Egidio, Biscarini, Scognamiglio, De Franco, Gigli, De Rose, Didiba, Armeno, Dammacco. All. Auteri 6.


ARBITRO: Massimi di Termoli 6 (Cecchi di Pistoia, Lombardo di Sesto San Giovanni).

RETI: Pozzebon al 25' pt. Autogol di Armellino al 14' s.t.

NOTE: spettatori 9 mila circa. Ammoniti Marchese, Mazzarani, Bertoncini, Carretta, Iannini, Lanini, Scoppa. Angoli 4-3. Recupero 0' e 3'

 


CATANIA - Vittoria d'autore. Il Catania mette l'impronta marcata sul proprio cammino verso gli spareggi battendo la seconda della classe, un Matera che ha mostrato tutto il proprio valore e una corsa costante, ma che si è arresa al cinismo dei padroni di casa. Una partita che ha entusiasmato il pubblico e ha restituito al campionato un Catania più solido.

Dopo un paio di conclusioni (nella prima era in fuorigioco) il Catania passa con l'uomo più atteso: quel Pozzebon che sfrutta il cross da destra di Di Grazia (25') facendo esplodere il Massimino. La corsa del Matera viene controllata dal Catania che nel primo tempo deve affidarsi alle ripartenze, pressata com'è nella propria trequarti dalla velocità avversaria. Il primo tempo si chiude con i rossazzurri che resistono e che cercano il bis: lo firma Mazzarani ma con un tocco di mano che gli causa un'ammonizione.

Nella ripresa la pressione del Matera viene sfiancata dal bis rossazzurro al quarto d'ora: angolo di Di Grazia sotto la Sud che ricorda, come tutto lo stadio, il tifoso doc Ciccio Famoso, e spunta dal mucchio la testa di Armellino che firma un autogol clamoroso. Il confronto prende la piega che un Massimino più colmo di sempre in questa stagione si augurava per svoltare e avvicinarsi ai play off. Il Matera scivola, il Catania sale al settimo posto in vista del derby di Agrigento. Si fa festa in una sera in cui gli ultras piangono il proprio leader.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa