WHATSAPP: 349 88 18 870

Sotto il diluvio di Bologna il Catania si ferma

Sotto il diluvio di Bologna il Catania si ferma e svanisce il sogno della rincorsa ai play off

Vincono i felsinei 2-0, rossazzurri quasi mai pericolosi in attacco
Sotto il diluvio di Bologna il Catania si ferma e svanisce il sogno della rincorsa ai play off
BOLOGNA - Forte delle cinque vittorie consecutive, il Catania era arrivato a Bologna pieno di speranze, ma allo stadio Dall’Ara i rossazzurri sono stati messi sotto per ben due volte e tornano a casa con la coda fra le gambe abbandonando forse definitivamente (e probabilmente è meglio così) il sogno di agganciare il treno del play off per sognare ancora una possibile promozione in serie A dopo aver toccato anche il fondo della classifica. A Bologna gli uomini di Marcolin non sono riusciti a ripetere le più recenti prestazioni e se si esclude la parte centrale della ripresa (in cui il Catania ha cercato un po’ di chiudere nell’angolo gli avversari alla ricerca del pareggio), sono stati i felsinei a fare la partita e a volere con maggiore convinzione i tre punti. Tra l’altro negli ultimi venti minuti il Catania è rimasto in 10 per l’espulsione di Calaiò (giallo per fallo da dietro e doppio giallo per proteste) e lì si sono un po spente le speranze di rimonta. Anzi poco dopo è arrivato il raddoppio dei padroni di casa.   L’avvio è di marca rossoblù e solo dopo i primi 15 minuti, mentre sullo stadio Dall’Ara comincia a piovere a dirotto, il Catania comincia a prendere un po’ di campo, ma è comunque il Bologna a rendersi più pericoloso con Sansone, Laribi e Cacia. Ed è proprio quest’ultimo a trovare il gol del vantaggio al 37’ del primo tempo, grazie a un pallone filtrante di Sansone che lo mette a tu per tu con Gillet: davanti al portiere rossazzurro l’attaccante felsineo non sbaglia. Il Bologna chiude il primo tempo in attacco.   La ripresa inizia con le stesse squadre in campo e anche il tema della gara non cambia, con il Bologna che continua a rendersi pericoloso e il Catania che non riesce a impensierire più di tanto la retroguardia felsinea. Dopo una decina di minuti il Catania prova con il fraseggio ad avvicinarsi alla porta avversaria, guadagnando qualche calcio di punizione e un paio di corner. Ma riesce a rendersi pericoloso solo con un colpo di testa di Sauro di poco alto. Al 65’ il tecnico del Bologna - per l’occasione in panchina c’era l’ex rossazzurro Michele Fini che sostituiva lo squalificato Diego Lopez - dà il via alla girandola delle sostituzioni. Per il Catania si rivede in campo Martinho, ma poco dopo arriva il rosso per Calaiò e sul Dall’Ara cala anche il buio per colpa di un faro dell’illuminazione che si spegne. Dopo dieci minuti di black out l’incontro ricomincia e il Catania becca il raddoppio: Sansone punta Sauro, lo supera in dribbling e batte Gillet con un sinistro a giro sotto l’incrocio. Il Bologna ritrova così la vittoria e il Catania torna sulla terra dopo che qualcuno aveva fantasticato sul sogno dei play off.  

La classifica

Carpi 74 Bologna 63 Vicenza 62 Frosinone 61 Perugia 55 Pescara 54 Spezia 54 Avellino 54 Livorno 53 Lanciano 48 Catania 47 Bari 47 Modena 45 Ternana 44 Trapani 43 Latina 42 Pro Vercelli 42 Entella 42 Crotone 41 Cittadella 40 Brescia*** 33 Varese**29 ** 4 punti di penalizzazione *** 6 punti di penalizzazione

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa