home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Il derby col Siracusa risveglia il Catania che sogna ancora un posticino nei play off

Grande partita dei rossazzurri che piegano per 3-1 gli uomini di Sottil: ma forse è troppo tardi per sperare negli spareggi promozione. Se però gli etnei dovessero vincere a Caserta...

Il derby col Siracusa risveglia il Catania che sogna ancora un posticino nei play off

Catania-Siracusa                                                3-1

CATANIA (3-5-2): Pisseri 6,5; Drausio 6,5 (De Rossi 6 dal 12' s.t.), Marchese 6, Djordjevic 6; Parisi 6,5, Bucolo 6,5, Scoppa 6, Mazzarani 6, Manneh 7 (dal 30' s.t. Baldanzeddu s.v.); Di Grazia 8, Pozzebon 4,5 (Barisic dal 45' s.t. s.v.). A disp.: Spataro, Mbodj, Di Stefano, Rizzo, Maccioni, Russotto, Tavares, Barisic). All. Pulvirenti 6,5.

 

SIRACUSA (4-2-3-1): Santurro 5; Brumat 5, Cossentino 5, Turati 5, Malerba 4,5 (Dentice dal 1' s.t. 6); Palermo 6, Spinelli 5 (Longoni dal 20' s.t. 6,5); De Silvestro 6, Catania 5, Valente 5 (Azzi dal 12' s.t. 6); Scardina 6,5. A disp.: (Gagliardini, Diakitè, Sciannamè, Toscano, Giordano, Russo, Dezai, Persano). All. Sottil 6.

 

ARBITRO: Balice di Termoli 6 (D'Alberto di Teramo, Solazzi di Avezzano).

 

RETI: Mazzarani al 14', Di Grazia al 45' p.t. Drausio all'8' s.t. Scardina al 34' s.t.

 

NOTE: spettatori 5 mila. Angoli 2-3. Ammoniti Pozzebon, Parisi, Brumat, Palermo, Cossentino. Recupero 4' e 4'

 


 

CATANIA - Saranno in tanti a chiedersi perché il Catania si sveglia solo ora, alla penultima di campionato dopo aver dilapidato nelle ultime partite la grande rimonta che aveva fatto a inizio campionato per annullare la penalizzazione. Fatto sta che il Catania visto oggi al Massimino sembra proprio una squadra che potrebbe tranquillamente ambire alla promozione. I rossazzurri si sono aggiudicati per 3-1 il derby casalingo con il Siracusa mettendo alle corde una squadra che in questa fase del torneo era una delle più in forma e che occupa ancora la quinta posizione in classifica.Insomma, è proprio il Catania che avremmo voluto vedere dall'inizio della stagione: arrabbiato, determinato, concreto. Vincente. Il Siracusa viene schiacciato a metà campo e bloccato nelle ripartenze. Vincono i rossazzurri con un punteggio largo ma meritato. Diagonale di Mazzarani, il bis di Di Grazia sempre dalla destra verso il palo più lontano, tris di Drausio in mischia.

 

GUARDA LA FOTOGALLERY

 

Gli uomini di Pulvirenti vivono un approccio alla partita davvero insolito e differente rispetto a quello che avevano mostrato negli ultimi tre mesi. Nessuna paura e atteggiamento concreto, collegamento tra reperti. Bloccato Emanuele Catania (da Bucolo) il Siracusa ha avuto grandi problemi nell'avviare l'azione e prendere campo dalla mediana in su. La difesa di Sottil ha avuto grandi difficoltà nel gestire la fase di non possesso. Le responsabilità sui gol sono macroscopiche.

 

Nel finale accorcia Scardina, di testa. Poi lo stesso Scardina fallice un paio di occasioni, Di Grazia sfiora il 4-1 sparando sul portire dopo un'azione travolgente.

 

In classifica il Catania raggiunge Andria e Fondi ma nel conto degli scontri diretti, la classifica avulsa premia le due avversarie. Oggi i rossazzurri sarebbero fuori dalla griglia degli spareggi, ma se dovessero vincere a Caserta scavalcherebbero i campani al di là dei risultati che matureranno negli altri due campi.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO