home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Giro d'Italia, viabilità rivoluzionata e scuole chiuse nell'hinterland catanese

Il grande ciclismo torna in Sicilia coinvolgendo numerosi centri. Martedì l’arrivo in quota a Etna Sud, il giorno successivo la partenza da Pedara

Giro d'Italia, viabilità rivoluzionata e scuole chiuse nell'hinterland catanese

L’attesa è quasi finita. L’hinterland catanese è pronto ad accogliere l’arrivo del Giro d’Italia. L’edizione numero 100 della corsa rosa ha preso il via ieri con una prova in linea nella splendida Sardegna, da Alghero ad Olbia, adatta alle ruote veloci. L’arrivo dei ciclisti e di tutta la carovana che segue l’evento nell’hinterland catanese è fissato per martedì prossimo. La quarta tappa, partendo da Cefalù, vedrà un passaggio per i borghi di Nicolosi, dove inizierà la salita finale. Alle 16.30 il transito dei ciclisti avverrà nelle vie Marconi, Garibaldi, Etnea e San Nicola. Alle 17.30 è previsto l’arrivo a Etna Sud.

Dalle 11 del mattino fino a fine corsa entreranno in funzione i provvedimenti da parte della Polizia Locale nelle vie Cannizzaro, Marconi, San Francesco, Longo, Garibaldi, Vittorio Emanuele, Etnea, San Nicola. Dalle 13 divieto di accesso in 28 strade del paese. L’ordinanza è visionabile sul sito istituzione del Comune.

Mercoledì il Giro d’Italia ripartirà da Pedara. Già dal giorno precedente, sino a fine corsa, saranno chiuse al transito veicolare ed è vietata la sosta con rimozione forzata in diverse parti del paese. In questi due giorni cambieranno le disposizioni per la piazza Don Diego, via Toscano, via Tomaselli, corso Ara di Giove, piazza Don Bosco e Del Popolo, parcheggio Auteri e le vie Papa Giovanni, Colleggio, Rua, Ginestre, Etnea, Pirandello, Capuana, Sottomonte, Ombra dello Sport, Ferro, del Pozzo. Ogni strada ha orari e modalità diverse di chiusura, visionabili sul sito del Comune.

A Mascalucia, dove saranno chiuse anche le scuole, saranno interessate le strade del centro (Roma, Etnea, Tremestieri) e quelle prossime all’abitato (Ombra, Pulei, San Giovanni, Mediterraneo, Cicirello, De Gasperi). Chiusure a partire dalle 11. La corsa rosa a San Pietro Clarenza “chiuderà” a partire dalle 10.30 la via Bellini, la piazza della Vittoria e la via Umberto. Scuole chiuse anche a San Pietro Clarenza. A Gravina, invece, il giro interesserà la via Gramsci. A Sant’Agata Li Battiati, dove le scuole saranno chiuse, la carovana, in pratica, toccherà le strade principali del paese. A San Giovanni La Punta, dalle 11 chiusura al traffico delle vie Ravanusa, della Regione (intera estensione), Duca D’Aosta, Santa Lucia, per Aci Bonaccorsi. L’evento sportivo comporterà l’adozione di apposita ordinanza di disciplina della circolazione stradale con la quale verrà precluso il traffico veicolare e vietata la sosta a partire dalle 11 e con zona rimozione sull’intero percorso, oltre al cambio provvisorio dei sensi di marcia di altre vie.

Ad Aci Bonaccorsi, l’amministrazione comunale, ha predisposto la chiusura anticipata delle scuole di ogni ordine e grado a partire dalle 11.30. Anche il Comune di Viagrande è stato scelto per ospitare il Giro d’Italia. I ciclisti entreranno da via Antonio Aniante, proseguendo per le centralissime vie Giuseppe Garibaldi, Nello Simili, e della Regione, continuando su Piazza Chiesa Antica, via Salvatore Mirone sino a raggiungere via Indirizzo, che, in considerazione dell’elevata pendenza, rappresenta il primo vero “strappo” della giornata e dove si prevede un afflusso notevole dei tifosi. Secondo la crono-tabella resa nota dall’organizzazione, i corridori dovrebbero attraversare il territorio di Viagrande tra le 13.44 e le 13.49. In occasione del transito del Giro d’Italia e delle conseguenti modifiche alle viabilità è stata disposta la chiusura di tutte le scuole di ordine e grado, asilo comunale compreso.

La corsa rosa passerà anche da Trecastagni. Forse è uno dei punti più “difficili” da poter regolare a livello di viabilità. Mercoledì, infatti, migliaia saranno i devoti che andranno in pellegrinaggio a Trecastagni in occasione della festa dei Tre Santi. Il giro continuerà anche a Zafferana, Milo, Sant’Alfio, Vena, Piedimonte Etneo, Linguaglossa, Castiglione di Sicilia e Francavilla di Sicilia. Dopo proseguirà per la provincia di Messina.

La quinta tappa vede un partenza inedita da Pedara con i primi 40 km molto articolati per il continuo attraversamento di centri abitati con i consueti ostacoli della viabilità come rotatorie, spartitraffico, isole pedonali, pavé, dossi. Segue una parte in salita (Gpm Fornazzo) seguita da una discesa impegnativa e veloce. Da segnalare alcuni restringimenti a Castiglione di Sicilia. Seguono salita e discesa su Taormina articolate e su strade in parte a carreggiata ridotta fino al rifornimento dove la strada diventa larga sostanzialmente rettilinea fino all’immissione nel circuito finale di Messina (già oggetto di un circuito nel 1972). Ultimi km: circuito finale di 6.3 km da ripetere una volta. Si percorrono viali larghi e rettilinei intervallati da curve a angolo retto. Negli ultimi km inversione “a u” ai 1500 m con lunghissimo rettilineo finale (prima parte in leggera discesa) sino all’arrivo. Rettilineo finale di 1500 m, largo 7.5 m in piano su asfalto. Il percorso inizierà alle 13.15 da Pedara e proseguirà a San Pietro Clarenza (13.26), Mascalucia (13.29), Sant’Agata Li Battiati (13.34), San Giovanni La Punta (13.38), Viagrande (13.44), Trecastagni (13.51) e Zafferana (14.30). L’orario di passaggio è stimato in base ad una velocità di 43 km/h. L’intero percorso etneo avrà una lunghezza di circa 30 km. L’intera tappa sarà di 159 km. Il 9 maggio, invece, a Nicolosi, il Giro d’Italia è previsto alle 16.15.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa