home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania Calcio in ritiro dal 27 luglio. E scoppia il caso dei licenziamenti

Catania Calcio in ritiro dal 27 luglio. E scoppia il caso dei licenziamenti

Pronta la lista dei convocati. Per la crisi la società manda a casa 10 lavoratori
Catania Calcio in ritiro dal 27 luglio. E scoppia il caso dei licenziamenti
CATANIA - Dal 27 luglio il Catania lavorerà a Torre del Grifo. Oggi la società ha ufficializzato la data d’inizio della preparazione, in attesa delle (pesanti) sentenze in arrivo, così come ha annunciato il Procuratore Stefano Palazzi. La società rossazzurra rischia anche la Serie D. Ma in attesa, visto che il tempo stringe e, la squadra dovrà sostenere il secondo turno di Coppa Italia il 9 agosto, i tesserati attuali dovranno cominciare a lavorare nel village di Tore del Grifo. Il 27 il via alle visite mediche che si protrarranno per tre giorni. Dal 30, squadra a pieno titolo in campo, ma per il momento, il nuovo tecnico Pippo Pancaro avrà a disposizione chi, fino a oggi, non è stato ceduto e ha fatto parte della squadra della stagione scorsa. Dunque, fino a prova contraria, da Terracciano a Calaiò, passando per Sciaudone, Coppola, Maniero, Rosina, dovrebbero allenarsi regolarmente.   Nella giornata di oggi, ancora sul Catania, è montato un’altro caso. La società rossazzurra ha, infatti, annunciato il licenziamento di 10 dipendenti, tra amministrativi, addetti alla contabilità, magazzinieri, commesse, giardinieri, manutentori, su un totale di quindici assunti. La notizia dell’avvio della procedura di mobilità, comunicata ai sindacati di categoria, riguarda i lavoratori del centro sportivo di Torre del Grifo e dei punti vendita ‘Catania Point’ di Catania e Mascalucia. «Ancora una volta sono i lavoratori che pagano per primi il prezzo di una mancata capacità imprenditoriale, e in questo caso, anche di una scarsa lungimiranza - afferma il segretario generale della Slc Cgil, Davide Foti - insieme alle altre sigle, vogliamo garantire il nostro impegno ai lavoratori indipendentemente dalle rappresentanze sindacali in azienda. Tenteremo ancora di salvare il salvabile, affinchè - ha concluso Foti - il declino di una società, oggi resa ancora più fragile dalle vicende giudiziarie che vanno ben oltre la retrocessione, non venga pagato in primapersona da incolpevoli cittadini lavoratori».   Sul giornale in edicola, una pagina dedicata al Catania che comincia il ritiro con tutti i nomi dei possibili convocati, con il conto delle partenze e dei giovani svincolati. Nelle pagine di cronaca il caso che riguarda i licenziamenti a Torre del Grifo.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa