WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, Calderini-gol nella prima amichevole. Dai tifosi cori contro Pulvirenti

Catania, Calderini in gol nella prima amichevole. Dai tifosi cori contro Pulvirenti

A Torre del Grifo test match dei rossazzurri contro l’Equipe Sicilia GUARDA LE FOTO

Catania, Calderini in gol nella prima amichevole. Dai tifosi cori contro Pulvirenti

MASCALUCIA - In questa torrida domenica d’agosto, prima uscita stagionale del Calcio Catania dopo lo scandalo “I treni del gol”. Senza sapere ancora in quale categoria giocherà - ma a una settimana dall’esordio in Tim Cup -, la squadra di Pippo Pancaro è scesa in campo per l’amichevole contro l’Equipe Sicilia, selezione di calciatori svincolati allenata da Andrea Pensabene. Complice il caldo, la partita non ha offerto grandi spunti se non il primo gol in rossazzurro del neo acquisito Elio Calderini. E quindi a fare notizia più che il pallone è stata la contestazione dei tifosi che, nonostante l’afa, si sono presentati in gran numero a Torre del Grifo: e dopo aver cantanto cori contro l’ex presidente Antonino Pulvirenti (esortato dai supporter a lasciare la proprietà), hanno lanciato in campo diversi fumogeni, costringendo l’arbitro a sospendere la gara amichevole per alcuni minuti.  

 

La gara si è svolta in tre tempi. Nei primi due tempi da 25 minuti, Pippo Pancaro ha mandato in campo diversi giovani, ma l’assenza di preparazione (il ritiro è cominciato da pochi giorni) si è notata sin dai primi minuti, anche se non è mancato l’impegno dei calciatori scesi sul rettangolo verde.

 

Dopo l’amichevole, test-match da 45 minuti delle due squadre. Qui si sono aggregati anche altri giocatori della prima squadra fra i quali capitan Baiocco, che potrebbe scendere in campo domenica prossima per la prima partita ufficiale della stagione: il secondo turno della Tim Cup al Massimino contro la vincente di Spal-Rende. Nel test-match il team rossazzurro si è imposto grazie alla rete messa a segno da Elio Calderini, abile a controllare la sfera e a battere di precisione il portiere avversario.

 

GUARDA LA FOTO-GALLERY

 

Intanto cresce l’attesa per le decisioni della giustizia sportiva. L’11 agosto si terrà il processo alla società e agli ex vertici societari accusati di aver commesso una serie di illeciti disciplinari “comprando” cinque partite del campionato di serie B per evitare la retrocessione del Catania in Lega Pro. Ora però la squadra rischia di finire addirittura in serie D.  

 

SU “LA SICILIA” IN EDICOLA DUE PAGINE DEDICATE AL CALCIO CATANIA

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa