home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Al via il processo Figc sul “Caso Catania”

Al via il processo Figc sul “Caso Catania” Pulvirenti decide di non ricorrere in appello

Al via il processo Figc sul “Caso Catania” Pulvirenti decide di non ricorrere in appello

È cominciato davanti alla Corte federale d’Appello il processo al Calcioscommesse relativo al caso Catania. Dinanzi alla corte presieduta da Gerardo Mastrandrea il club etneo si è appellato contro la retrocessione in Lega Pro (con 12 punti di penalizzazione e 150mila euro di ammenda). Non ha dato seguito al reclamo presentato, invece, il patron del Catania, Antonino Pulvirenti, condannato in primo grado a 5 anni di inibizione e al pagamento di un’ammenda di 300mila euro.

Ricorrono, invece, l’ex ad Pablo Cosentino (4 anni inibizione e 50mila euro) e il dirigente Piero Di Luzio (5 anni più preclusione e 150mila euro di ammenda). Al dibattimento non è presente il procuratore federale Stefano Palazzi, sostituito dal procuratore aggiunto Gioacchino Tornatore. Il presidente Mastrandrea ha reso noto che i dispositivi delle sentenze sul caso Catania e quelli legati al match Savona-Teramo e al restante filone ‘Dirty Soccer’ saranno comunicati “nel fine settimana”

Il legale del club parla di sentenza “astiosa”

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa