WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, rimpasto“last minute”:arrivano Pesolie Costa Ferreira

Catania, rimpasto “last minute”: arrivano Pesoli e Costa Ferreira

I rossazzurri tra preparazione da affinare e le ultime operazioni di calciomercato

Catania, rimpasto “last minute”: arrivano Pesoli e Costa Ferreira

Sette giorni e sarà campionato. In che modo arriverà a... destinazione il Catania? Piccoli passi e scelte da operare in gran fretta perché adesso, davvero, il tempo stringe. Dal mercato, alla preparazione da affinare tutto passa attraverso la settimana che separa il Catania dall’esordio di Matera.    

 

DUE TRASFERTE. Due saranno le partite, in tre giorni, che i rossazzurri dovranno sostenere fuori casa. Matera-Catania il 20 alle 15 (orario ufficializzato ieri) e Monopoli-Catania il 23 (ore 20.30, stavolta). Due partite difficilissime, in ambienti non proprio accoglienti. Peserà la penalizzazione? Lo capiremo al termine dei 180 minuti prossimi venturi, che faranno da preludio all’esordio interno con l’Ischia, domenica 27. Da stabilire, ancora, il recupero della prima giornata, con il Cosenza. Arriverà a giorni l’ufficialità della Federazione.    

 

CONDIZIONE FISICA. Più giorni passano, più il Catania si avvicina alla condizione che adesso non è ideale. Tra un mese potrà dirsi completo questo lavoro difficile, fatto di equilibri e non certo di carichi pesanti. La brillantezza arriverà a tempo debito, per il momento è necessario, anzi indispensabile, fortificare l’intesa tra i vari reparti, visto che in campo tutti quanti sono nuovi, allenatore compreso.    

 

LA FIRMA DI CIRO. Per l’annuncio di Polito, nuovo portiere del Catania che sarà affiancato da Liverani, manca soltanto l’ufficialità. Le parti sono d’accordo, ci sarà da programmare un incontro che porterà alla firma. Polito è entusiasta di tornare a Catania e per mettere nero su bianco non sarà un ostacolo quantificare l’ingaggio. E’ una scelta di cuore, non ci sono dubbi, perché sono anni che Polito lo dichiara. E lo aveva ribadito quando era in Serie A e il Catania stupiva tutti ancora nella stessa categoria.    

 

IL MERCATO. Ci sono gli ultimi movimenti in corso (e in corsa) che il Catania ha in mente di chiudere, portiere a parte. In attacco si cerca un centravanti. Evacuo rimane un obiettivo, in caso di arrivo dal Novara andrebbe via Tortolano per cui si è presentato il Melfi nelle ultime ore. In difesa potrebbe essere ceduto Bacchetti (si è fatto avanti il Siena che cercava Barisic) e arriverebbe Pesoli dal Pescara, obiettivo di avvio mercato. Dal Siena potrebbe arrivare pure Silvestri, classe 1995, dunque un under, che può essere impiegato a centrocampo in più posizioni. Silvestri è del vivaio dell’Empoli, ma ha giocato a Siena, appunto, e nell’ultima stagione in D con il Gavorrano (20 presenze, 2 gol).   Visto che quasi certamente Lulli sarà girato alla Paganese, ecco che il sostituto è stato già individuato: è il portoghese Pedro Costa Ferreira, nell’ultima stagione impiegato 35 volte in B dall’Entella come centrocampista di sinistra o come esterno d’attacco nel tridente offensivo. Curiosità: il ventiquattrenne ha vestito la maglia del Messina nel 2012 in D (23 presenze, 7 reti) e poi in C2 (29 partite, 14 reti realizzate): un bottino niente male. Il giovane Cozza è vicino al Noto, da valutare la condizione fisica di Dermaku: se non convincerà non verrà tesserato.    

 

ABBONAMENTI. Il dato degli abbonati ha registrato un incremento notevole. Non ci sono cifre ufficiali, ma è noto che, adesso, si va verso quota quattromila tessere vendute. Manca pochissimo ed è una buona cifra di partenza che sembra destinata ad aumentare. Se si arrivasse ai cinquemila in occasione di Catania-Ischia, visti i disastri combinati a giugno dagli ex dirigenti, sarebbe un traguardo inaspettato.    

 

POSSESSO PALLA. Il tecnico rossazzurro Giuseppe Pancaro, anche ieri, ha curato il possesso palla e oggi continuerà il lavoro a Torre del Grifo, nel pomeriggio. Nessuna amichevole ufficiale, ma un allenamento che forse si chiuderà con una sfida in famiglia. Ancora a parte hanno lavorato Bacchetti, Bastrini, Russotto, Sessa che, comunque, sembrano sulla via del recupero completo. Forse occorrerà qualche giorno in più per Bastrini, ma questa situazione era stata già messa ampiamente in preventivo.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa