WHATSAPP: 349 88 18 870

Il Messina trova la prima vittoria stagionale: Cocuzza stende il Cosenza

Il Messina trova la prima vittoria stagionale: Cocuzza stende il Cosenza

Applausi al San Filippo per i peloritani di Arturo Di Napoli
Il Messina trova la prima vittoria stagionale: Cocuzza stende il Cosenza
MESSINA - Effetti speciali al “San Filippo”. Messina da applausi, Cosenza steso da due “ganci” di Totò Cocuzza. I calabresi si svegliano troppo tardi, con un palo timbrato nel finale. Vittoria meritata, neanche tanto sofferta, anche se i silani hanno tentato sempre di riaprire il match. Ma la maggiore corsa dei peloritani che ringhiavano sui portatori di palla avversari ha fatto la differenza. Primo squillo dopo 60 secondi, con il bulgaro Vutov che sbaglia la mira di testa. Il Messina si salva e al primo attacco sfonda. Il gol arriva al 4’ sugli sviluppi di un tiro dalla distanza del brasiliano Gustavo. Pallone sporcato da un difensore ospite e Cocuzza si butta come un falco battendo da due passi Perina. Ancora Messina, al minuto 18, sempre con il peperino Gustavo che fa partire un destro velenoso disinnescato dal portiere calabrese.     E il Cosenza? Tenta di “fare” la partita, ma il pressing alto dei peloritani toglie fiato alla manovra ospite. Così è il Messina che soprattutto nelle ripartenze fa male al Cosenza, come al 33’ con Barraco che fa partire un missile che sfiora l’incrocio.     La ripresa inizia come il primo tempo, cioè con il gol del Messina. Ed è ancora Cocuzza, in versione bomber, a castigare i rossoblu stavolta con un’incornata su cross di Padulano. Il Cosenza è tramortito, i giallorossi sembrano indemoniati. E nel giro di cinque minuti alla difesa ospite gira la testa. Padulano ci prova, poi spreca tutto sul più bello. Il Cosenza si sveglia con due sortite di Raimondi, ma il portiere Addario (che sostituiva lo squalificato Berardi) toglie le castagne dal fuoco.     Nel finale c’è spazio per il portoghese Tavares gettato nella mischia da mister Di Napoli, il Cosenza tenta l’ultimo assalto disperato ma punge una sola volta con Arrigini che da una ventina di metri timbra il palo. Poi nulla più, solo gli applausi per il primo successo stagionale dei peloritani.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa