WHATSAPP: 349 88 18 870

Giornali online, le Fiamme Gialle oscuranosul web 19 edicole illegali

Giornali online, le Fiamme Gialle oscurano sul web 19 edicole illegali

Giornali online, le Fiamme Gialle oscurano sul web 19 edicole illegali

Giro di vite della Guardia di Finanza contro il fenomeno delle edicole online illegali. Nell’ambito di un'operazione di contrasto alla pirateria digitale, l'azione delle Unità Speciali delle Fiamme Gialle si è concentrata questa volta su diciannove siti con server in Italia, Repubblica Ceca, Russia, Moldavia, Svizzera e Stati Uniti.  

L'operazione "Black press review", a cui si sta accompagnando anche la perquisizione dei locali dei presunti responsabili, segna un ulteriore cambio di passo delle forze dell'ordine rispetto ad un problema - quello del furto di contenuti giornalistici e non, coperti da copyright - che consente a migliaia di utenti del web, illegalmente e sin dalle prime ore del mattino, di avere la disponibilità, completa e gratuita, di tutti i quotidiani e periodici nazionali ed esteri, senza pagare alcun compenso agli editori.

Al sequestro delle edicole illegali, ha offerto un contributo determinante anche la collaborazione della Fieg (la Federazione italiana degli editori di giornali) e quella di alcune delle maggiori testate giornalistiche nazionali.

 

 

Attraverso complessi passaggi informatici gli hacker, dopo aver acquisito illecitamente copie digitali dei quotidiani appena "chiusi" e pronti per la stampa, le esponevano all'interno dei siti pirata. Tra i soggetti coinvolti nel sequestro figura anche una società che realizza servizi di rassegna stampa.

 

Come accaduto in occasione di precedenti operazioni portate a segno dalla Guardia di Finanza - “Publifilm” (cinema), “Free Magazines” (editoria), “Italian Black Out” (cinema e altri contenuti protetti) e “Match Off” (diritti sportivi), al sequestro delle diciannove edicole illegali sono seguite indagini finanziare tese alla ricostruzione del flusso dei ricavi pubblicitari derivanti dalle edicole illegali ed alla verifica della posizione di alcune agenzie di raccolta pubblicitaria su Internet. Al vaglio dei finanzieri anche la posizione di alcune grandi aziende che risultano aver affidato a siti pirata una fetta delle proprie attività pubblicitarie.

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa