home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Annega nel mare di Alcamo Marina per salvare i due figli

Antonio Madonia, commerciante cinquantenne di Corleone, non è riuscito, dopo aver aiutato i due ragazzi, a tornare a riva. Vani i tentativi di rianimarlo quando è stato recuperato

Annega nel mare di Alcamo Marina per salvare i due figli

Alcamo Marina (Trapani) - Si era tuffato in mare, in contrada Magazzinazzi, nelle acque di Alcamo Marina, nel tentativo di tirar fuori i due figli in difficoltà. I due ragazzi, fratello e sorella, si erano immersi forse nonostante le condizioni del mare non fossero delle migliori. La corrente, troppo forte, e le onde rendevano difficile il loro rientro a riva e cosi il loro padre, Antonio Madonia, un commerciante cinquantenne di Corleone, non ha esitato a tuffarsi per aiutarli. Un gesto di altruismo nei confronti dei propri figli, che purtroppo gli è costato la vita.

Madonia, dopo averli salvati, forse sfinito, non è riuscito a tornare sulla battigia. Quando è stato recuperato purtroppo non c'è stato più nulla da fare: vani i tentativi dei medici di rianimarlo

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • robygol

    13 Agosto 2017 - 19:07

    Mio figlio in ferie in Sicilia, alla richiesta di aiuto del padre, si è tuffato per primo per aiutare la ragazza, dopo qualche minuto è arrivato un'altro soccorritore che vista la pericolosità del mare è ritornato a riva senza poter aiutare la ragazza. Mio figlio l'ha sostenuta per alcuni minuti, consentendole cosi' di salvarsi. Dopo 5 minuti sono arrivati i bagnini, ma ormai per il padre esausto non c'era piu' nulla da fare. Rimarrà sconosciuto questo salvataggio di mio figlio che per poco ci lasciava le penne anche lui, ne sono molto orgoglioso !

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO