WHATSAPP: 349 88 18 870

Trapani, processo Eden, aumentata in appello condanna per la sorella del super boss Matteo Messina Denaro

Quattordici anni a Patrizia per associazione mafiosa (in primo grado era stata condannata per concorso esterno), condannato anche imprenditore Sciuto che in primo grado era stato assolto e che ora è stato arrestato

Trapani, processo Eden, aumentata in appello condanna per la sorella del super boss Matteo Messina Denaro

Patrizia Messina Denaro

ANSA) - PALERMO, 10 OTT - La terza sezione della corte d’appello di Palermo ha aumentato la condanna per inflitta in primo grado a Patrizia Messina Denaro, sorella del boss latitante Matteo, da tredici anni a quattordici anni e mezzo, accogliendo in parte le richieste del pg Mirella Agliastro. In primo grado era stata condannata per concorso esterno, mentre la corte d’appello ha mutato l’accusa in associazione mafiosa, riconoscendone la partecipazione attiva all’organizzazione criminale. Il processo è scaturito dall’operazione antimafia "Eden» nel 2013.

GUARDA IL VIDEO

Gli altri imputati sono: Francesco Guttadauro, nipote del boss latitante Matteo Messina Denaro, condannato a 16 come in primo grado per associazione mafiosa, Antonino Lo Sciuto, condannato a 13 anni per associazione mafiosa mentre era stato assolto in primo grado, mentre Vincenzo Torino (accusato di intestazione fittizia) è passato da tre a quattro anni. La Dia ha arrestato Antonio Lo Sciuto, che era libero dopo l’assoluzione in primo grado.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa