home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Marsala, stalking a una giornalista, pregiudicato sotto processo

La vittima ha deposto in Tribunale: "Ho messo delle telecamere e lui faceva foto e aspettava che uscissi". Lui: "Solo una lite di vicinato, non le avrei fatto del male"

Catania,  maresciallo Gdf  in pensione condannato per stalking su ex moglie

E’ sotto processo, davanti al giudice monocratico di Marsala Matteo Giacalone, il pregiudicato marsalese, Maurizio Planeta, di 47 anni, accusato di stalking in danno di una sua ex vicina di casa, la giornalista Antonella Lusseri. Quest’ultima ha raccontato la sua vicenda nel corso della prima udienza.

«Dalla videocamera che ho installato - ha raccontato la Lusseri - si vedeva lui che scattava foto, aspettava che io uscissi da casa. Una volta mi disse: 'Io mi sono fatto tanti anni di galera, non ho niente da perdere, se mi crei problemi le conseguenze le paghi tu e le altre vicinè. Ci sono prove, registrazioni, video, tutto depositato in Procura». Dopo la testimonianza della presunta vittima, Planeta, che ha precedenti per rapina, furto ed evasione dagli arresti domiciliari, ha chiesto di rendere dichiarazioni spontanee. «E' vero che c'erano dei diverbi - ha affermato il pregiudicato - ma erano solo per questioni di vicinato. Io mi lamentavo quando lei camminava con i tacchi o organizzava cene un pò troppo rumorose. Le accuse contro di me sono state ingigantite. Se avessi voluto farle del male, avrei avuto tutto il tempo, ma non l’ho mai fatto».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa