WHATSAPP: 349 88 18 870

Ustica, sub francese si sente male, salvata in extremis

Trasportata al centro iperbarico dell'isola, è stata sottoposta a terapia ricompressiva di urgenza per circa 5 ore.

Ustica, sub francese si sente male, salvata in extremis

Una turista francese in vacanza a Ustica è stata salvata dall’equipe dell’Asp di Palermo in servizio sull’isola. Dopo un’immersione alla profondità di 36 metri, la sub, 45 anni, è stata colpita da malore. Trasportata al centro iperbarico dell’isola, è stata sottoposta a terapia ricompressiva di urgenza per circa 5 ore.

La paziente aveva gravi sintomi di patologia da decompressione. La tempestività dell’intervento terapeutico ha permesso di salvarla. Il breve tempo trascorso tra l’insorgenza dei sintomi e il trattamento iperbarico non deve superare i 30 minuti. Solo questo permette alle bolle di regredire senza che abbiano causato danni permanenti. L’azienda sanitaria provinciale di Palermo gestisce le camere iperbariche di Partinico, Ustica e Lampedusa, avvalendosi di anestesisti rianimatori e personale sanitario e tecnico specializzati in medicina subacquea e iperbarica.

Questo primo caso stagionale ad Ustica e altri due casi a Favignana confermano l’utilità salvavita della rete regionale iperbarica nelle isole minori.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP