WHATSAPP: 349 88 18 870

Giarre, 66enne trovato morto lungo i binari

A fianco del cadavere della vittima, originaria di Mascali, secondo le prime ricostruzioni, trovate bottiglie di alcol. Aperta un'inchiesta

Il cadavere dell'uomo

All’alba di stamattina, intorno alle 5, un treno che transitava in direzione Messina ha avvistato un cadavere riverso sui binari a circa cento metri dalla stazione centrale di Giarre - Riposto. Si tratta di un sessantaseienne di Mascali, Salvatore Marano. La presenza dell’uomo sui binari sarebbe stata già segnalata, secondo prime ricostruzioni, ieri notte intorno alle 23.

Attualmente sono in corso accertamenti per verificare le cause della morte. Il cadavere è stato infatti ritrovato con alcune dita tranciate e ferite alla testa. Accanto al corpo sono state rinvenute alcune bottiglie di alcolici. La salma è stata trasportata all'obitorio dell'ospedale Cannizzaro di Catania, dove verrà effettuata l'autopsia.

Sul posto stanno operando il Pm Agata Santonocito, che coordina le indagini, il medico legale Giuseppe Ragazzi, la Polfer di Taormina, i Carabinieri della compagnia di Giarre, il 118 e i Vigli del fuoco. Secondo i primi accertamenti l’ora del decesso sarebbe avvenuta presumibilmente cinque ore prima rispetto al rinvenimento.

Gli investigatori stanno sentendo in queste ore il macchinista che per primo ha segnalato la presenza del cadavere lungo la linea ferrata. Il convoglio si trova in questo momento nella stazione di Fiumefreddo presso cui gli inquirenti effettueranno i rilievi per verificare se la motrice abbia o meno travolto l'uomo.

Il traffico ferroviario funziona con un unico binario ma non si segnalano particolari ritardi o disagi.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP