WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, aveva un arsenale nascosto nel muro di casa, un arresto a Picanello

La perquisizione dei carabinieri ha permesso di scoprire diverse pistole ora inviate ai Ris per verificare se sono state utilizzate in episodi criminali

Catania, aveva un arsenale nascosto nel muro di casa, un arresto a Picanello

Le armi trovate nel muro

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Catania Piazza Dante hanno arrestato Aurelio Barbagallo catanese di 54 anni,per detenzione di arma clandestina, detenzione di armi comuni da sparo e munizionamento e ricettazione.

GUARDA LE FOTO

Ieri sera, i militari, hanno proceduto ad una perquisizione a casa dell’uomo nel popolare quartiere Picanello rinvenendo e sequestrando, abilmente occultate all’interno di un’intercapedine ricavata nella muratura dell’abitazione, 2 pistole Beretta cal. 7,65 con matricole abrase, complete di relativi serbatoi, 1 pistola mitragliatrice Skorpion Browning modello "VZ.61" cal. 7,65, corredata di 3 serbatoi, 260 cartucce cal. 9x21, 40 cartucce cal. 38 special, 47 cartucce cal. 7,65, 7 cartucce cal. 22, 2 serbatoi per pistola cal. 9x21, 1 ricetrasmittente scanner, e vario materiale ed utensileria utilizzata per la pulizia e manutenzione delle armi.

GUARDA IL VIDEO

Le armi, sequestrate perfettamente funzionati e tenute in ottimo stato d’uso, saranno inviate al Reparto Investigazioni Scientifiche di Messina per gli accertamenti tecnico balistici del caso e per stabilire se le stesse siano state utilizzate in eventuali azioni criminose. L’arrestato è stato associato nel carcere di Piazza Lanza.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa