WHATSAPP: 349 88 18 870

Messina, intercettazione choc in carcere
"Così ucciderò quel pubblico ministero"

Inchiesta della Procura di Reggio Calabria: un detenuto progettava di uccidere un magistrato della Procura di Barcellona di Pozzo di Gozzo.

Messina, intercettazione choc in carcere"Così ucciderò quel pubblico ministero"

Un detenuto per estorsione, Salvatore Veneziano, 22 anni, di Milazzo, in carcere a Messina, avrebbe progettato di eliminare la pm Federica Paiola, 32 anni, torinese, in forza alla Procura di Barcellona Pozzo di Gotto.

Lo svelano, come pubblicato oggi da alcuni quotidiani, le conversazioni di Veneziano intercettate in carcere.

La pm Paiola ha indagato su di lui, braccio armato del racket tra Milazzo e Barcellona, riuscendo ad ottenere il suo arresto per alcuni attentati incendiari di cui è sospettato e per avere molestato l'ex fidanzata alla quale avrebbe distrutto la pizzeria.

Il pm Paiola avrebbe dovuto essere uccisa mentre da Milazzo, senza scorta, si recava a Barcellona. Veneziano avrebbe chiesto a due detenuti, un calabrese e un palermitano, di aiutarlo a trovare le armi per l’attentato. Sul piano indaga la Procura di Reggio Calabria competente visto il coinvolgimento, come persona offesa, della pm.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa