WHATSAPP: 349 88 18 870

Mezzojuso, carabiniere con la passione per la caccia scopre una piantagione di marijuana: 5 in manette

Il militare durante una battuta ha scoperto la coltivazione con quasi mille piante: alla cura si alternavano con turni diurni e notturni e con una vigilanza armata. Tra gli arrestati anche un dipendente del Comune di Palermo

Mezzojuso, carabinieri con la passione per la caccia scopre una piantagione di marijuana: 5 in manette

Un carabiniere libero dal servizio con la passione per la caccia, durante un battuta ha scoperto nelle campagne di Mezzojuso una piantagione di marijuana. Il militare ha subito segnalato il ritrovamento ai colleghi della Compagnia di Misilmeri che hanno trovano su un vasto appezzamento esteso circa 2 mila metri quadrati in contrada Farra una piantagione con quasi mille piantine di “Cannabis” alte circa 180 centimetri in fase di fioritura dotata di un impianto di irrigazione alimentato da un gruppo elettrogeno a benzina nonché attrezzatura varia per la gestione della coltivazione stessa (concimi, tubi di gomma, impianto di irrigazione con pompa sommersa per pozzo, etc.).

Le piante, suddivise in tre lotti, erano state occultate sfruttando la vegetazione al fine di non poter essere individuate dall’alto. I carabinieri hanno arrestato il proprietario del terreno, un 64enne di Mezzojuso. Le indagini hanno poi permesso di arrestare per coltivazione di sostanze stupefacenti altre quattro persone, di età compresa tra i 42 e i 63 anni. I quattro, secondo l’accusa, facevano i turni diurni e notturni e tra “i montanti” e “gli smontanti”, come hanno spiegato i carabinieri, vi era anche il passaggio del cibo, dolci compresi. Tra i soggetti addetti alla vigilanza vi erano taluni in possesso del porto d’armi uso caccia e muniti di armi lunghe al fine di confondersi tra i cacciatori che in questo periodo frequentano le campagne ma principalmente per garantire una difesa armata alla piantagione. Le piantine estirpate sono state sequestrate ed inviate presso il laboratorio analisi della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Palermo per il campionamento e gli accertamenti di rito. Anche l’ attrezzatura rinvenuta sul posto è stata posto sotto sequestro. Gli arrestati sono stati rinchiusi nel carcere di Termini Imerese.

Tra gli arrestati anche un 48 anne palermitano impiegato comunale di Palermo in servizio al settore Ville e Giardini per il quale il sindaco di Palermo ha annunciato provvedimenti disciplinari.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa