WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, se la foto "osé" della poliziotta finisce al centro di una disputa sindacale

La denuncia del segretario del Movimento poliziotti democratici e riformisti. Lei: "Di cosa dovrei vergognarmi?"

Catania, se la foto "osé" della poliziotta finisce al centro di una disputa sindacale

La foto finita al centro della polemica

CATANIA. Una foto su Facebook delle gambe scoperte poco sopra il ginocchio circondate da un orlo in pizzo nero della responsabile del servizio immigrazione della questura di Catania Marilina Giaquinta diventa una disputa sindacale e scatena l’ira del segretario provinciale del Movimento poliziotti democratici e riformisti, che scrive al questore della città per denunciare la condotta «biasimevole» della collega che «aspira a diventare questore».

La vicenda è stamane sulle pagine del Corriere della Sera.
«Un attacco medievale - dice Giaquinta - che mi offende come donna e come dirigente di Polizia. Penso che la Polizia di Stato sia molto avanti. «Dalla Questura - scrive il Corriere - non commentano la vicenda», aggiungendo che «qualche collega osserva che comunque il vicequestore avrebbe dovuto mostrare maggiore cautela» e che «nell’iniziativa della sigla sindacale si intravede il veleno legato a chissà quali beghe interne alla polizia».

Il sindacalista che ha denunciato il comportamento della collega, Marcello Rodano, che ha anche allegato la "foto dello scandalo" e frasi delle chat tra la collega ed i suoi amici con «commenti maschili alcuni dei quali chiaramente allusivi», da qualche mese non è più in servizio a Catania. Nella lettera al questore Rodano parla di «una discutibile posa», di «profonde connotazioni conturbanti e poco consone ad un dirigente di polizia».

«E perché mai?». Questa la replica, nell’articolo, della stessa Giaquinta, che aggiunge:» Di cosa dovrei vergognarmi? Se oggi fa ancora scandalo la foto delle gambe di una donna di qualche centimetro sopra la rotula allora siamo veramente al burqa e al burkini». «I miei superiori - conclude Giaquinta - non hanno dato alcun peso alla lettera. Io tra tre anni vado in pensione e non sono in corsa per un posto di questore».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • NOPAQUIE

    22 Settembre 2016 - 16:04

    Ma alla Questura di Catania non hanno nulla da fare? Sembrerebbe di si, dato che hanno il tempo da dedicare ad una emerita st...upidaggine. Siamo seri, per favore. A noi cittadini interessa che la Polizia svolga bene il suo lavoro e se proprio qualcuno si vuole occupare di faccende amene almeno lo faccia nella pausa caffè e no nei siti istituzionali. E poi, cosa c'è di tanto scandaloso nell'immagine resa pubblica di 2 belle gambe, parzialmente scoperte, in posa composta e che non si direbbe appartengano ad una signora che, dovendo andare in pensione fra 3 anni, presumo sia non più giovanissima? Due considerazioni finali. La prima, complimenti alla signora! La seconda, come la mettiamo con l'esposizione pubblica del corpo femminile, questo si aggressivo e spesso volgare, che ci invade e pervade da qualche decennio? Un sincero augurio di buon lavoro alla Polizia di Catania!

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP