WHATSAPP: 349 88 18 870

Palermo, in un libro i traumi dei bambini di Gaza

L'iniziativa del Ciss, la ong Cooperazione Internazionale Sud Sud, che da anni assiste i bambini palestinesi vittime della guerra con Israele

Palermo, in un libro i traumi dei bambini di Gaza

Bimbi palestinesi (ANSA)

Venerdì prossimo 30 settembre alle 17 alle Ex Scuderie di Palazzo Cefalà, sede della Consulta delle Culture del Comune di Palermo, il Ciss, nell'ambito delle sue attività in Palestina e in particolare nella Striscia di Gaza, presenterà il volume “Essere bambini a Gaza: il trauma infinito” di Maria Patrizia Salatiello (Edizioni Frenis Zero, 2016). All’iniziativa sono stati invitati tra gli altri, oltre all’autrice, anche il sindaco Leoluca Orlando, il presidente della Consulta delle Culture del Comune di Palermo Adham Darawsha, Il presidente del CISS Sergio Cipolla, la psicanalista individuale e di gruppo Daniela Moggi, la giurista esperta di diritto internazionale Grazia Careccia e la neuropsichiatra infantile e psicoanalista, consulente del Ciss Maria Patrizia Salatiello.

Il libro è un saggio scientifico sulle conseguenze che i traumi di guerra hanno sulla vita emotiva dei bambini in generale e sui bambini di Gaza in particolare. Si parla di traumi, di PTSD/Post Traumatic Stress Desorder, dei sintomi negli adulti e nei bambini. Ma anche del viaggio, iniziato tanto tempo fa, e dell'incontro dell'autrice con questa realtà.

A Gaza il 56% della popolazione è composta da bambini e adolescenti. Studi condotti da Agenzie ONU dopo le operazioni militari israeliane - Piombo fuso 2008/2009, Colonna di Difesa 2012, Margine Protettivo 2014 - indicano che più dei 2/3 dei minori manifesta traumi e alti livelli di stress, problemi psicologici e sintomi da PTSD-Sindrome Post Traumatica da Stress - difficoltà ad addormentarsi, incubi, attacchi di panico, paura del buio, rifiuto del cibo, aumento dell’aggressività. Di solito nella PTSD un trauma ha una precisa posizione spazio-temporale, si verifica in un luogo specifico e ha inizio e fine. A Gaza, con l’occupazione e l’assedio quotidiano, il trauma è costantemente riacceso.

Il Ciss dal 1998 si occupa di protezione dell’infanzia con progetti specifici nella Striscia di Gaza; in particolare dal 2009 - dopo la prima operazione militare israeliana, Piombo fuso 2008/2009 – interviene in maniera sistemica su programmi di supporto psicosociale per minori e adolescenti in risposta a traumi e sintomi da PTSD-Sindrome Post Traumatica da Stress con una equipe di animatori, assistenti sociali, psicologi e tutor.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa