WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, la Dia ha sequestrato 700 mila euro a presunto esponente del clan Ragaglia

Sigilli ai beni di Francesco Rosta di Randazzo legato alla famiglia mafiosa dei Laudani di Catania

Catania, la Dia ha sequestrato 700 mila euro a presunto esponente del clan Ragaglia

La Direzione investigativa amntimafia di Catania ha eseguito un decreto di sequestro dei beni emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Catania, su proposta del direttore della Dia Nunzio Antonio Ferla e della Dda di Catania diretta dal procuratore Carmelo Zuccaro, nei confronti di Francesco Rosta, 74 anni, ritenuto un elemento di vertice del clan Ragaglia che opera a Randazzo e storicamente collegato con la famglia mafiosa catanese dei Laudani.

Il Tribunale di Catania ha disposto il sequestro dei beni, per un valore di circa 700 mila euro consistenti in una società che si occupa di foraggio e allevamento di capi di bestiame, nonché tre appezzamenti di appezzamenti di terreno uno dei quali con un fabbricato, una autovettura di grossa cilindrata, conti correnti e altri rapporti finanziari ancora da quantificare.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa