WHATSAPP: 349 88 18 870

Belpasso, nona denuncia in un anno per un truffatore seriale

Si finge elettricista e chiede alle commesse dei negozi soldi per prestazioni (mai effettuate) per conto dei titolari

Belpasso, nona denuncia in un anno per un truffatore seriale

Si finge elettricista, si reca in un negozio e chiede alla commessa 100 euro per alcuni lavori effettuati per conto del titolare per alcuni lavori. Ma si tratta di una truffa e i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Paternò hanno così denunciato alla Procura di Catania un 48enne, di Biancavilla, per truffa aggravata.

L’uomo si è presentato all’interno di un negozio del centro cittadino di Belpasso e, fingendosi un elettricista, si è rivolto alla commessa richiedendo la somma di 100 euro per una prestazione lavorativa effettuata, ma in realtà mai fatta, per conto del suo titolare. Il truffaldino al fine di raggirare e convincere la ragazza a consegnargli il denaro ha addirittura inscenato una telefonata col proprietario del negozio. L’impiegata, per quanto titubante, vista l’insistenza dell’uomo gli ha consegnato la somma richiesta, ma quando il malfattore è uscito dal negozio ha subito telefonato al datore di lavoro comunicando quanto accaduto. Resisi conto della truffa, la vittima ha immediatamente telefonato al 112 denunciando il fatto e fornendo un’accurata descrizione del reo. I miluutari hanno così subito rintracciato e bloccato l’uomo in via Roma nei pressi del negozio. La somma di denaro truffata è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario.

Il malvivente solo nel 2016 è stato denunciato per truffa ben 8 volte, adoperando sempre lo stesso modus operandi. L’impostore, in particolare, si apposta fuori dai negozi e sceglie le sue vittime, in prevalenza giovani commesse. Poi, dopo aver accertato che non c’è il titolare, entra nel negozio e spacciandosi per un elettricista pretende dall’impiegata delle somme di denaro, spesso dai 80 a 100 euro, per delle presunte prestazioni eseguite per conto del proprietario del negozio, col il quale finge di parlare al telefono per convincere la vittima a pagare.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa