WHATSAPP: 349 88 18 870

Palermo, droga e mafia, sequestrati beni per oltre 300 mila euro

La Polizia ha eseguito un provvedimento del Tribunale nei confronti di tre palermitani

Palermo, droga e mafia, sequestrati beni per oltre 300 mila euro

Palermo. La polizia a Palermo ha sequestrato beni per 320 mila euro a Giovanni e Giuseppe Bronte, padre e figlio, e a Giovanni Vitale, vicino - secondo gli inquirenti - alla famiglia mafiosa della «Guadagna» e già condannato in passato. Sigilli a un’attività commerciale attiva nel campo dell’estetica e della cosmesi, a due auto e due moto.
Giovanni Bronte, con precedenti per furto, estorsione e rapina, da giugno 2015 è in carcere per traffico di stupefacenti. Il figlio, Giuseppe Bronte, è stato arrestato sempre per traffico di droga a luglio scorso. Gli accertamenti patrimoniali hanno dimostrato, infatti, come sia Giovanni che Giuseppe Bronte non disponevano di entrate lecite ed idonee per l'acquisto dei beni sequestrati.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa