WHATSAPP: 349 88 18 870

Palermo, sequestrato un rifornimento di carburante "abusivo"

Palermo, sequestrato un rifornimento di carburante "abusivo"

Le Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Palermo hanno sequestrato un distributore di carburanti, ad insegna IP, in Piazza Antonino Caponnetto.

GUARDA IL VIDEO

L’attività è la prosecuzione di un’altra inchiesta del dicembre scorso proseguita con indagini e accertamenti tecnici, coordinati dalla Procura di Palermo con il procuratore aggiunto Salvatore De Luca e del sostituto procuratore Giuseppina Motisi, che hanno portato i finanzieri a scoprire che il gestore dell’impianto ha manomesso ed alterato i congegni e i piombi apposti per impedire l’erogazione di carburante. In questo modo, pur avendo la società IP risolto il contratto di concessione, il gestore ha continuato a vendere indisturbato gasolio e benzina mantenendo, in bella vista, insegna e colorazione IP e inducendo quindi in errore l’ignaro consumatore che, convinto di acquistare carburante del canale di distribuzione ufficiale, si ritrovava ad utilizzare un prodotto di provenienza e qualità differente.

Il Nucleo di Polizia Tributaria di Palermo ha quindi denunciato il gestore per alterazione di congegni, impronte e contrassegni e per frode nell’esercizio del commercio e, da ultimo, sottoposto a sequestro l’impianto a seguito di specifica richiesta formulata dalla Procura della Repubblica ed accolta dall’Ufficio G.I.P. del locale Tribunale.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa