WHATSAPP: 349 88 18 870

Butera, parco eolico costato tre milioni e mai entrato in funzione, la Guardia di Finanza denuncia 13 persone

Il finanziamento risale a dodici anni fa e tra varienti e modifiche del progetto non ha mai visto la luce. Ora le fiamme gialle hanno citato sindaci, e funzionari del Comune e della Regione per non avere vigilato e i progettisti e gli imprenditori per danno erariale

Butera, parco eolico costato tre milioni e mai entrato in funzione, la Guardia di Finanza denuncia 13 persone

Il parco eolico di Butera mai entrato in funzione

La Guardia di finanza del nucleo di Polizia Tributaria di Caltanissetta hanno socoperto un danno erariale per oltre 3 milioni di euro.

Le indagini fanno riferimento ad una gara d’appalto indetta dal Comune di Butera nel Nisseno per la realizzazione di un parco eolico, finanziata con fondi erogati dalla Regione. I finanzieri avrebbero accertato che dopo oltre 12 anni dall’inizio dei lavori, a seguito di diverse varianti e suppletive, la ditta appaltatrice non ha portato a termine i lavori e che il Comune di Butera, in qualità di “stazione appaltante”, non ha vigilato al fine di evitare lo sperpero di denaro pubblico. La Regione Sicilia – Dipartimento Industria - non risulta invece aver svolto i propri compiti di vigilanza e controllo né, tantomeno, aver avviato una procedura di recupero delle somme finanziate come previsto dalle norme vigenti.

Le fiamme gialle hanno così segnalato 13 soggetti (tra cui funzionari del dipartimento industria della Regione sicilia, il sindaco di Butera e il suo predecessore nonché il responsabile urbanistica del Comune di Butera, il responsabile del procedimento, i progettisti, il direttore dei lavori e rappresentanti legali delle ditte appaltatrici per aver determinato un danno erariale di oltre 3 milioni di euro.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa