WHATSAPP: 349 88 18 870

Ponte sullo Stretto, l'Anas: «Se si decide di farlo poi non si torni indietro»

Il presidente Vittorio Armani in Commissione al Senato: «E' una scelta politica, ma riscontro che abbiamo il 10% della popolazione italiana concentrata in Sicilia e un Sud con carenze infrastrutturali, in particolare ferroviarie»

Ponte sullo Stretto, l'Anas: «Se si decide di farlo poi non si torni indietro»

Quella di fare o meno il Ponte sullo stretto di Messina «è una scelta politica, ma riscontro che abbiamo il 10% della popolazione italiana concentrata in Sicilia e un Sud con carenze infrastrutturali, in particolare ferroviarie».

Così Vittorio Armani, presidente Anas, a margine di un’audizione al Senato sul Codice Appalti, sottolineando «una cosa però che non possiamo permetterci di fare: tornare indietro sulla decisione che sarà presa. Se si decide si fa. Fare contratti e poi cancellarli fa perdere credibilità rispetto a tutti i contratti che lo Stato fa».

Con la realizzazione del Ponte sullo Stretto «abbiamo la possibilità di accedere a un mercato molto più ampio (specialmente sul settore ferroviario) che altrimenti non sarebbe accessibile - ha aggiunto Armani - questo può giustificare gli investimenti sulle infrastrutture di tutto il Sud, intervenire solo sulla Calabria non sarebbe sufficiente».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

Catania, sventata rapina a Tir, sei arresti

 
Comiso, ecco il piromane del Comune

 
Santa Maria di Licodia: scardinano bancomat: arrestati

 

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa