WHATSAPP: 349 88 18 870

Palermo, Molotov contro casolare dove dormono senza tetto: due feriti

L'episodio a Ciaculli, le vittime sono un uomo e una donna che vivono dentro un magazzino

Palermo, Molotov contro casolare dove dormono senza tetto: due feriti

Sono stati sorpresi dalle fiamme mentre erano abbracciati in un casolare abbandonato nelle campagne di Ciaculli, a Palermo. In quel luogo avevano cercato un pò di intimità, ma chi conosceva le loro abitudini ha tentato di uccidere Umberto Geraci e Jessica Modica, 22 e 23 anni, dando fuoco alla tenda da campeggio dentro la quale si trovavano.

Da una fessura nel muro in cemento, in via Tenaglia, qualcuno ha gettato dentro il casolare una bottiglia in plastica piena di benzina mentre la coppia si trovava dentro la tenda montata sul pavimento della piccola stanza. Pochi secondi ed è scoppiato l'inferno: la tenda ha preso fuoco; la prima a uscire è stata Jessica, che è riuscita a chiamare i vigili del fuoco, intervenuti con diverse squadre. Umberto, prima di perdere conoscenza, pare che abbia rivelato agli agenti chi ha materialmente gettato la bottiglia. Nome che resta ancora segreto.

I pompieri hanno spento le fiamme ed evitato che il rogo avvolgesse alcune bombole. Pochi minuti e sarebbe esploso tutto. I sanitari del 118 li hanno medicati e, scortati dalle volanti della polizia, li hanno trasportati all’ospedale Civico di Palermo. Le loro condizioni sono serie.

Il più grave dei due ustionati è Umberto Geraci. «Il giovane - spiega il direttore sanitario dell’ospedale, Giorgio Trizzino - è ricoverato in Seconda rianimazione con ustioni sul 50% sul corpo». Jessica Modica ha ustioni sul 20% del corpo.
In queste ore è caccia ai responsabili del gesto che ricorda quello compiuto alcuni giorni fa a Siracusa, dove un anziano - che ora lotta tra la vita e la morte - mentre si trovava in casa è stato picchiato e dato alle fiamme da un gruppo di balordi.

La giovane vive in una casa non distante dal luogo della tragedia. Geraci, invece, si sarebbe trasferito in quella zona da circa un anno, senza che la famiglia ne sapesse nulla, secondo quanto ha riferito la zia.

I poliziotti stanno sentendo i parenti e gli amici. Qualcuno a Ciaculli racconta di dissidi tra il giovane del casolare e alcuni suoi vicini. Pare che la relazione tra i due ragazzi non fosse gradita ai parenti della giovane, anche se una zia di Umberto sostiene che prima di rifugiarsi nella tenda, i due ragazzi erano andati a casa di Jessica, che vive con i genitori, a fare colazione e a giocare col cane.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa