home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, dagli studenti del Comprensivo Picanello auguri speciali per i militari in missione a Mosul

Gli studenti dell'istituto etneo nell'ambito di un progetto didattico si sono messi in contatto con i bersaglieri del 6° Reggimento di stanza a Trapani, in missione di pace in Iraq. E c'è stato anche un video collegamento

Un augurio lungo più di 4mila chilometri ha unito i bambini dell’Istituto Comprensivo di Picanello, “Agatino Malerba”, ai militari del contingente italiano impegnati in missione in Iraq, a Mosul. Grazie a un progetto didattico imperniato sui valori della civiltà, cittadinanza e comprensione della storia, guidato dalla professoressa Giovanna Micale, con gli interventi del cappellano militare Corrado Pantò, i piccoli studenti hanno svolto attività volte alla comprensione del difficile contesto in cui opera attualmente una parte del nostro contingente.

I ragazzi hanno anche realizzato alcuni lavoretti natalizi, che sono stati spediti a Mosul. Attualmente in Iraq si sta svolgendo una missione di sicurezza, che vede impegnati bersaglieri siciliani, circa 500 tra uomini e donne del 6° Reggimento di stanza a Trapani, che con il pattugliamento e il controllo dell’area, offrono un supporto ai molti operai che stanno lavorando alla realizzazione di una diga in una delle zone più povere del paese.

E quest’anno in occasione dell’ultimo giorno di scuola, infatti, i piccoli studenti hanno potuto fare a voce gli auguri ai militari, realizzando un collegamento con Mosul. La dirigente scolastica, Agata Pappalardo, insieme a tutti i bambini, riuniti all’interno dell’aula magna dell’Istituto, ha rivolto al colonnello Agostino Piccirillo, in diretta da Mosul, gli auguri per le imminenti festività con l’auspicio “di riportare a casa sani e salvi i militari al termine della missione”. La risposta del colonnello, che ha ricevuto la gradita sorpresa, è stato un caloroso ringraziamento per il bel gesto, e nel salutare gli studenti catanesi, Piccirillo ha detto loro: “Siete riusciti a entrare nei cuori dei bersaglieri in Iraq, facendoli sentire più vicini a casa grazie al grande affetto dimostrato”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa