home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Comiso, i sopralluoghi e le fasi del furto in abitazione

Arrampicandosi su un tubo di gronda il 27 agosto scorso sarebbe entrato in un’abitazione di una palazzina a Comiso (Ragusa) ed avrebbe rubato oggetti di d’oro e d’argento, cellulari ed orologi per un valore complessivo di 30 mila euro. Con questa accusa è finito in manette per opera della Polizia di Stato di Ragusa un uomo di 32 anni, Giuseppe Morreale. Ad incastrarlo è stata l’impronta di una scarpa lasciata nell’appartamento. Gli agenti della squadra mobile hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere per furto aggravato emessa da gip su richiesta della Procura. Gli agenti hanno ricostruito il furto dall’esame di immagini di alcune telecamere di sorveglianza, dalle quali hanno accertato i numerosi sopralluoghi dell’arrestato. Hanno poi visto che si era arrampicato lungo il tubo di gronda e forzato un infisso per entrare nella casa, dalla quale è poi uscito con due grossi sacchi. In casa dell’uomo i poliziotti hanno trovato la scarpa che aveva lasciato l’impronta ed una minima parte della refurtiva. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO