home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Modica, rapina al titolare di un bar: arrestato albanese, caccia al complice

I poliziotti del commissariato di Modica hanno fermato un albanese di 25 anni Theodhori Grabova per rapina una rapina ai danni del titolare di un bar di Modica Alta.

Tutto è accaduto tra la notte di venerdì e sabato scorsi mentre il titolare del bar stava rientrando a casa dopo aver chiuso l’attività commerciale. Proprio nel momento in cui l’uomo stava per aprire la porta della propria abitazione, è stato con forza scaraventato all’interno da due individui con volto coperto da passamontagna, armati di pistola e coltello. I malviventi si erano nascosti nei pressi dell’abitazione della vittima di cui ne avevano studiato le abitudini serali, aspettando il suo arrivo per rapinarlo del guadagno della serata.

Gli hanno puntato il coltello alla gola e la pistola puntata l’uomo è stato costretto a consegnare il ricavo della serata, circa 800 euro, per poi fuggire per i vicoli di Corso Vittorio Emanuele coperti dal buio della notte e dalle strade deserte. La vittima ha subito chiamato la Polizia fornendo una serie di elementi. E attraverso quelle indicazioni, in particolare sull’ accento albanese dei due, i poliziotti del Commissariato di Modica hanno avviato una rapidissima indagine che ha subito condotto fino a Theodhori Grabova da tempo peraltro sotto osservazione da parte della Polizia. Si tratta di un uomo che ha dei precedenti di polizia per droga e che aveva da poco trovato ospitalità a Modica Alta, presso diversi amici, anche italiani, vivendo di espedienti.

I poliziotti domenica mattina sono andati alla ricerca dei due rapinatori nelle abitazioni di altri pregiudicati a Modica Alta e hanno trovato Grabova a casa di un italiano anch’esso conosciuto per i suoi trascorsi penali.

La perquisizione domiciliare nell’abitazione dove il Grabova soggiornava ha portato al rinvenimento delle armi usate per portare a termine la rapina, tra cui la pistola, in metallo pesante priva del tappo rosso ed un grosso coltello lungo circa 23 centimetri. Grabova Theodhori è risultato destinatario di un provvedimento di espulsione a cui lo stesso non aveva mai ottemperato. Ora si trova rinchiuso nel carcere di Ragusa.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO