home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Due presunti scafisti arrestati da Polizia a Ragusa

Avrebbero condotto l'imbarcazione a bordo della quale 92 migranti, prima soccorsi da un peschereccio e poi dalla nave "Aquarius" , avevano lasciato la Libia

Ragusa - La Squadra Mobile di Ragusa ha fermato i due presunti scafisti che hanno condotto in Italia 188 migranti a bordo di due barche prima del salvataggio operato dalla nave "Aquarius". Sono Hussein Adem, malese, 32 anni e di Kissima Jallow, gambiano, 25 anni. Gli agenti del gruppo interforze hanno avuto difficoltà a chiarire quanto accaduto a bordo di un piccolo natante in legno poiché secondo le testimonianze dei migranti erano stati trainati da un peschereccio che li aveva soccorsi poiché avevano il motore guasto.

In pratica, uno scafista libico era a bordo con loro ma quando il motore si è guastato, ha fatto rientro con un gommone lasciando alla deriva i migranti poi soccorsi dal peschereccio. Il peschereccio ha trainato la barca fino a quando non ha notato la presenza della nave "Aquarius" che ha soccorso i 92 migranti assiepati nel barchino in legno con cui sono partiti dalla Libia. Con gli ultimi due arresti, sono 34 gli scafisti fermati dall’inizio dell’anno.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa