Notizie Locali


SEZIONI
Catania 26°

Adnkronos

Ambiente, Romano (Henkel): “Un prodotto è davvero sostenibile se c’è responsabilità condivisa tra produttore e consumatore”

Di Redazione |

Milano, 8 giu. – “Crediamo molto nella fatto che un prodotto è davvero sostenibile solo quando c’è una responsabilità condivisa tra il produttore e il consumatore. Se andiamo infatti a considerare il ciclo di vita di un prodotto, è bene sapere che la carbon footprint, quindi l’emissione più elevata di anidride carbonica, si ha proprio nella fase d’uso (70%) e non nella fase produttiva, come molti credono”.

Così Laura Romano, responsabile R&D Henkel Consumer Brands Italia, Grecia e Cipro, a margine dell’incontro organizzato oggi a Milano da Pril (Henkel) “Gli italiani e l’uso della lavastoviglie”, un panel volto a sensibilizzare sul corretto uso dell’elettrodomestico per tutelare l’ambiente e risparmiare in bolletta.

Informare ed educare il consumatore sono stati i punti chiave dell’incontro e secondo Romano il produttore “Può farlo attraverso, per esempio, l’etichetta del proprio prodotto” E infatti Pril ha lanciato la formula “Cambia Programma e Risparmia”, con una serie di prodotti altamente performanti ed efficaci anche nei cicli eco e in quelli brevi.

“Vogliamo informare il consumatore sul fatto che il programma Eco è un programma efficiente in termini di energia e di risparmio dell’acqua, ma è anche un programma efficace perché ci consente di avere delle stoviglie pulite e brillanti anche a basse temperature, caratteristiche dei cicli eco”. Pril fa sapere che è stato dimostrato (Modello Prof. Stimmer) che agendo sulle abitudini di lavaggio dei consumatori e invitandoli a usare il ciclo eco si ha, in Italia, un risparmio del 20% di energia e del 15% di acqua rispetto all’uso di un ciclo normale (comportamento abituale).

Laura Romano mette poi in guardia dai prodotti in commercio che si definiscono “green”, ma che di fatto risultano inefficaci: “Per produrre quel determinato prodotto sono state utilizzate delle risorse, ma anche energia ed acqua, oltre alle risorse necessarie per poterlo poi smaltire. Quindi, se il prodotto non è performante è facile che io debba utilizzarlo più di una volta finché vengono rimosse le macchie o lo sporco, in base al tipo di substrato che stiamo considerando (piatti o indumenti), per arrivare a quel livello di pulizia di igiene a cui io sono abituata”.

Infine, per essere sostenibili, la Romano suggerisce alcune best practice per un corretto usa della lavastoviglie: “Oltre all’uso del programma eco, è necessario avviare la lavastoviglie a pieno carico, usare il sale e manutenerla correttamente assicurandosi che sia sempre pulita. Per la corretta pulizia, Pril ha formulato un prodotto in caps molto sostenibile poiché può essere utilizzato a pieno carico, a differenza della maggior parte dei prodotti in commercio che, per la loro formulazione, necessitano dell’uso a lavastoviglie vuota”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: